Menu

La Concordia lascerà il Giglio fra il 13 luglio e il 9 agosto

Cinque le rotte allo studio della Conferenza dei servizi: in pole position quella più lontana dalle isole. Ad autorizzare il trasferimento del relitto-rifiuto sarà la Capitaneria di porto di Livorno

ROMA - Fra il 13 luglio e il 9 agosto: è questo il periodo nel quale la Concordia abbandonerà il Giglio. Alla volta di Genova. Per Piombino non ci sono più speranze. La Conferenza dei servizi ancora non si è espressa: lo farà entro il 26 giugno, ma la scelta del porto ligure è ormai scontata.

Intanto il consiglio dei ministri ha deciso che sarà la Capitaneria di porto di Livorno ad autorizzare lo smaltimento della Concordia e non la Provincia di Grosseto. Una volta arrivato a destinazione, poi saranno la Regione e la provincia di competenza a prendere in carico il relitto-rifiuto.

Inoltre, sono al vaglio 5 rotte per il trasferimento della nave: la richiesta è che venga scelta quella che passa lontano dalle isole dell'arcipelago toscano, in modo da limitare al massimo i danni all'ambiente.

La decisione ufficiale dovrebbe essere presa nella Conferenza decisoria fissata per l'inizio della prossima settimana.  Dovrebbero, quindi, essere rispettati i termini di  approvare il progetto presentato da Costa per il trasferimento e il porto di destinazione finale della Concordia entro il 26 giugno, data fissata (con proroga) dal governo.

LA DELIBERA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro