Quotidiani locali

«Troppi ambulanti sulle spiagge di Marina di Pietrasanta»: Briatore attacca sindaco e polizia municipale

Dopo il weekend in Versilia un tweet dell'imprenditore riaccende la polemica. Il sindaco di Pietrasanta: "Solo demagogia"

MARINA DI PIETRASANTA. «È inaccettabile l'invasione di ambulanti sulle spiagge, nessuno ci tutela, dove sono i vigili... solo se alzi un po' la musica arrivano». La griffe, con l'hashtag Versilia, è quella di Flavio Briatore, che proprio con la Versilia, da quando ha aperto una quindicina di anni fa il Twiga, ha un rapporto di alti e bassi. Stavolta c’è stato appena il tempo di fermarsi qualche giorno dalle parti di Marina di Pietrasanta ed i 140 caratteri al curaro che fanno diventare nero l'umore del sindaco Domenico Lombardi: «Il signor Briatore dovrebbe guardare meno al particolare e più alla problematica nel suo complesso - ha sentenziato il primo cittadino. L'invasione di ambulanti su spiaggia, come da sue parole anche se poi questa invasione proprio non la vedo, non è un fenomeno versiliese o pietrasantino. Fenomeno che, ovviamente, anche sul nostro litorale è presente e che i Comuni, d'intesa con la Prefettura, affrontano con i mezzi a loro disposizione».

ECCO IL TWEET DI FLAVIO BRIATORE

Il tweet di Briatore ha inevitabilmente diviso i suoi followers (oltre 187 mila). C'è chi ironizza, come Zero («Pensate un po’, ci sono alcuni che non possono neanche affittarsi uno yacht da 30 metri per fare il bagnetto al largo»), chi condivide, come Paolo Fornasari, («Ha ragione, spero davvero che le cose cambino e che si sveglino i vigili nella lotta alla contraffazione») e chi fa pollice verso, come nel caso di tale Commentatore: «Ci sono talmente tanti abusivi in Italia che quello degli ambulanti, penso sia il problema minore».

Mercoledì 11 giugno, Flavio Briatore è tornato sulla questione, sempre tramite Twitter:

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro