Quotidiani locali

TEATRO ITINERANTE

Con “Sentieri #2” la Certosa diventa un palcoscenico

CALCI. Entrare con discrezione in uno dei luoghi più belli della provincia di Pisa. E’ un’esperienza che si può fare partecipando allo spettacolo itinerante “Sentieri #2” che domani e domenica 25...

CALCI. Entrare con discrezione in uno dei luoghi più belli della provincia di Pisa. E’ un’esperienza che si può fare partecipando allo spettacolo itinerante “Sentieri #2” che domani e domenica 25 la compagna Azul Teatro presenterà alla Certosa di Calci. Luogo dello spettacolo sarà lo spazio esterno alle spalle della Certosa che di solito resta chiuso al pubblico e che forse proprio grazie a questo ha conservato intatta la sua magia.

Qui ci sono ancora il frutteto, l’oliveta, i canali per la raccolta delle acque, le vasche in cui i monaci certosini allevavano i pesci: l’erba è rasata, tutto è mantenuto pulito. Lo spettacolo è nato esclusivamente per questo spazio che gli spettatori troveranno abitato da visioni, uomini e donne di un passato che è dentro di noi, da suoni di arpa, da canti. Da qualche tempo l’idea di Serena Gatti e Raffaele Natale di Azul Teatro è quella di entrare in alcuni luoghi significativi del nostro patrimonio artistico e ambientale, di assorbirne gli umori e poi renderne partecipi un numero (necessariamente) ristretto di spettatori. Sono gli stessi attori che creano le loro performance seguendo le suggestione dei vari luoghi: qui sono una decina .

«Lo spazio – dice Serena Gatti -diventa parte integrante della creazione, con i suoi silenzi, rumori, luci, colori, l'ambientazione naturale e le forme architettoniche che lo caratterizzano, le memorie che conserva, le visioni che evoca». Chi partecipa è guidato in una leggera camminata in mezzo alla campagna e incontra vari personaggi: una donna vestita di veli azzurri,un pittore, una creatura impalpabile che si alza in volo con i colori di un farfalla notturna. Presenze e visioni che si muovono con delicatezza in un luogo incantato, per non disturbare un equilibri che si è costruito nei secoli. La prima edizione “Sentieri #1” è stata allestita lo scorso anno in giugno, sull'argine dell'Arno nei pressi di Zambra. L’integrazione

tra arte e territorio è una ricerca che ha portato la compagnia anche all’estero, in Norvegia e a Buenos Aires, oltre che alla Tenuta dello Scompiglio a Vorno, in Sardegna e sull’Amiata. Tre le repliche: alle 11, alle 17 e ore 19. Prenotazioni al 3480582213.

Maria Teresa Giannoni

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I VINCITORI DEL CONTEST

ilmioesordio, quando il talento ti sorprende