Quotidiani locali

Lotta allo spreco

Stanno tornando in auge la cucina della nonna, le cose fai da te, gli orticelli sul terrazzo. La parola d'ordine è lotta allo spreco. Molti di noi preparano per l'inverno passata di pomodoro e pelati con gli ultimi pomodori avanzati nell'orto. Niente di più semplice è vero, per chi è abituato, ma lo scarto? Sì, lo so, adesso voi penserete "lo scarto è pochissimo, solo la buccia". Beh, tanto limitato non è. Perché non utilizzare anche quella? E alla fine non otterremo una, bensì tre ricette. Ad esempio potremo deliziarci con un delicato consommé. Lo ricaveremo subito dopo il primo calore preso dal pomodoro, quello che li scotta separando la polpa dalla buccia: basterà filtrare l'acqua messa in evidenza dalla cottura, quella che di solito gettiamo con il ramaiolo andandola a pescare con pazienza dal bordo della pentola. Una volta fatta leggermente restringere, consiglio di condirla con olio, sale e peperoncino, risulterà di un bel rosso e si presterà a numerose preparazioni.

Potremo gustare quel brodino da solo oppure come base per vellutate e zuppe, potremo utilizzarlo nell'impasto del pane o per portare a cottura i risotti, per cuocere pasta e verdure o come base per gli aspic. Potremo considerarlo un punto di partenza per creme e salse, insomma, ci basterà scatenare la fantasia. La stessa che anima il mio blog http://lovelycake-gatta.blogspot.it

E le bucce? Fritte, ovvio: rustiche dopo averle impastellate oppure eleganti in tempura con farina di riso, o semplicemente infarinate e fritte in olio bollente.

Saranno pronte in pochi secondi, dorate e croccanti. E fu così che, preparando la conserva, ci siamo trovati con un ottimo consommé, perfetto come base per tante ricette salate, croccanti e sfiziose chips che una tira l'altra, ed ovviamente i barattoli con i pelati da riporre in dispensa.

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare