Una livornese alla corte di Briatore

Silvia Fazzini, 23 anni, sfida il boss del Billionaire. In palio un posto da manager con stipendio a 6 cifre

    di Cristiana Grasso

    LIVORNO. Occhiali, capelli lunghi, un bel faccino, sguardo che non ammette repliche. Il suo slogan è “Nel bene o nel male l’importante è che si parli di me” e fino ad oggi Flavio Briatore, l’improbabile giudice onnipotente della competizione formato reality tra rampantissimi concorrenti, l’ha salvata dall’onta dell’eliminazione mantenendola in pista per la corsa verso l’agognato premio finale, un posto al suo fianco in una delle sue aziende, con un ruolo di rilievo e un importante stipendio “a sei cifre”. E di lei si parla parecchio da quando imperversa in The Apprentice (sottotitolo “Il futuro è nelle tue mani”), importato dall’America con i dovuti ritocchi (lì il boss era niente meno che Donald Trump...) e in onda su Cielo ogni martedì. Giovane (23 anni), carina e in carriera per vocazione, Silvia Fazzini è l’unica toscana rimasta in gara (l’altra era l’imprenditrice Martina Frappi, di Arezzo, subito fatta fuori). Silvia, livornese, studia a Roma e viene dal Collegio dei Cavalieri del Lavoro Lamaro-Pozzani (Roma), sta per specializzarsi in lingue orientali, si definisce “regina del gossip”, una tipa che ha dalla sua la dialettica e la capacità di ritrovarsi sempre al centro dell’attenzione e poi parla cinese, inglese, tedesco, francese, spagnolo, un po' di giapponese, russo e polacco.

    21 settembre 2012

    Lascia un commento

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ