Quotidiani locali

Aulla, ai voti la sede della scuola

I genitori sceglieranno se far rientrare i figli nell’edificio alluvionato o farli restare nei container

AULLA. Un paese, o meglio una parte di esso, al voto per decidere dove dovranno andare a scuola, il prossimo anno, i bambini delle elementari.

I genitori di 182 piccoli alunni, martedì alle ore 18 nella sala consiliare del Comune di Aulla, si esprimeranno a favore del ritorno nel vecchio plesso delle elementari, la scuola “Roberto Micheloni”, oppure se continuare a fare lezione nei container, come è avvenuto dall’ottobre scorso.

Una data non casuale: sulla sfondo di questa vicenda, una votazione assai anomala (dove le urne in realtà saranno delle scatole di cartone) per scegliere la collocazione delle elementari, c’è la tragedia dell’alluvione che, il 25 ottobre scorso, ha colpito al cuore Aulla. Una bomba d’acqua che ha strappato due vite umane, e devastato, con un’onda di fango case, negozi, aziende. E anche le scuole elementari nella loro sede storica di piazza Garibaldi, a pochissima distanza dal fiume che attraversa il paese.

Alcuni genitori, e questo è ciò che ha portato fino alla decisione estrema di “andare ai voti” di rimandare i figli in quella scuola non ne vogliono sapere. Per altri la soluzione dei container, anche pensando al prossimo inverno, non è adatta per oltre 180 bambini. Ed ecco allora che il sindaco di Aulla, Roberto Simoncini, ha pensato, dopo una partecipata assemblea con i genitori, di lasciare che siano loro a scegliere. Con una votazione “segreta”.


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Tirreno
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.