Quotidiani locali

Al mercato di Forte lo shopping estivo è tutto “fatto a mano”

Banchi storici e new entry: dalla signora milanese al magnate russo, tutti cercano l’oggetto e l’abito unici

FORTE DEI MARMI. Che caldo in piazza, nonostante i pini e una leggera brezza che arriva dal mare. Ma la gente - tanta gente, una vera folla - non sembra accorgersene mentre sotto il sole mattutino di fine luglio si sposta da un banco all’altro, osserva, scruta, soppesa la merce e dopo un primo giro di ricognizione, si accinge a fare il secondo, quello dedicato allo shopping.

Andare al mercato di Forte dei Marmi - un marchio che raggruppa un centinaio di commercianti ambulanti - è un rito del mercoledì mattina e, in estate, anche della domenica, quando fa il bis. Un rito per vacanzieri, turisti di passaggio, signore e ragazzine che arrivano da mezza Toscana e da un pezzo di Liguria. Perchè quello del Forte è un mercato che solo all’apparenza è come tutti gli altri: sotto sotto, infatti, nasconde tante di quelle sorprese che lasciano quasi a bocca aperta chi per la prima volta decide di gettarsi nella mischia. Qui si trovano le griffe scontate, le pellicce sfiziose, il cashmere colorato, la teleria per la casa chic, le ceramiche e le porcellane che “arredano” le tavole delle ville di Roma Imperiale - il quartiere di lusso di Forte - ma anche della vicina Lucchesia, di Pisa, di Livorno, della Spezia, di Sarzana, delle Cinque Terre, di Milano, di Roma e della lontana Russia. I russi, che da dieci anni a questa parte sono “di casa” da queste parti, risultano infatti essere i clienti più numerosi (ma in quest’anno di crisi planetaria qualche defezione pare esserci stata) e forse più esigenti della pattuglia straniera che conta anche tedeschi, olandesi, inglesi e qualche americano.

Griffatissimo e modaiolo - anzi, in grado di lanciare le mode - frequentato anche dai personaggi della tv e dello spettacolo che trascorrono le vacanze in Versilia. C’è di tutto e di più, con occhio attento ad una produzione artigianale che permette ai clienti di trovare il pezzo quasi unico, o comunque l’abito, l’accessorio e l’oggetto per la casa che grazie all’artigianalità offre un valore aggiunto.

La sabbia di Forte. Così è da Marì, la “regina delle borse” come lei tiene a sottolineare. Una vera istituzione del mercato di Forte. Le sue ceste in paglia decorate sono un mito, fotografate e rammentate anche sulle riviste patinate. «Ho cominciato che avevo 23 anni, ora ne ho 76 (portati benissimo, ndr)... quindi quante ne avrò fatte di ceste? Fate un po’ il conto». Marì è unica: con il cappello a larga tesa per ripararsi dal sole chiacchiera con le clienti, che vengono una prima volta «e poi ritornano sempre». Quest’anno le sue ceste mostrano fiori di chiffon, sangallo, decorazioni gioiello, ma soprattutto regalano il mare a chi le acquista: avvolte in una rete che ricorda quelle dei pescatori, sono customizzate con conchiglie (vere) e piccole boccettine in vetro nelle quali - quasi fossero clessidre per segnare il tempo - si muove la sabbia della spiaggia fortemarmina. “Spiagge, immense ed assolate, spiagge già vissute, amate e poi perdute...” cantava anni fa Renato Zero. E sulle spiagge della Versilia le ceste di Marì restano un must, anno dopo anno. Costano da 40 a 70 euro. E sono pezzi unici.

Le stelle marine. Se Marì ha scelto le conchiglie, Valentina del banco “Tuttocasalinghi” di Lucca ha preferito le stelle marine. Che nella collezione di quest’anno sono ricamate su asciugamani (da 10 euro in su), teli, tovaglie. «I nostri prodotti sono fatti da artigiani toscani» tiene a sottolineare Valentina. I colori preferiti dalle clienti sono quelli della palette dei tortora ed ecrù mentre il ricamo in tinte corallo è uno dei più belli per questa estate.

I teli a righe. Di tessuto di cotone turco 100% tinto in filo - come spiega Davide di Viareggio del banco “Sotto la tenda” - sono fatti i nuovi teli da portare in spiaggia per prendere il sole «Li produce un’azienda toscana - dice - questo è un cotone meraviglioso, che non stinge, non si ritira. Sono la novità di quest’anno per la spiaggia, in tinte neutre come il bianco, l’ecrù, il beige, disegnati a righe marinare ma anche colorate». Un metro per 1,80, con i bordi rifiniti da una frangia, costano 20 euro a pezzo e vengono venduti arrotolati e chiusi con un nastro di corda a sottolineare la naturalità del prodotto. In due mesi Davide ne ha venduti 700, mentre sta decollando anche la vendita degli abitini realizzati nelle stesse fantasie dei teli, ma in un tessuto di cotone più leggero.

I camicioni. Camicie stile maschile e camicioni, sono i must del banco Cristina di Villafranca Lunigiana. Colori naturali, varie sfumature di celeste, tessuto di cotone per le camicie e lino per i camicioni, qualche riga a interrompere le tinte unite, maniche tre quarti o lunghe e confezione “hand made” fatta da artigiani locali. «Con questi capi si va in spiaggia» spiega la titolare del banco che indossa proprio un camicione-abito celestino a righe, molto fresco e quindi adatto alla giornata assolata. Prezzi da 49 a 69 eure taglie per qualsiasi corporatura femminile, dalla 38 alla 58.

Il cashmere. I colori, compresi quelli decisi, caratterizzano invece il banco di FG Cashmere di Aulla che nel proprio laboratorio realizza tutti i capi in vendita sul banco. «Acquistiamo i filati a Firenze, a Biella e in altre zone di produzione dove si trovano stock tipo quelli di Loro Piana - spiega Fiorenzo Galletti insieme alla moglie - Quindi trattiamo in proprio il filato utilizzando la paraffina, prima di infilare i grossi rocchetti nelle macchine. Una volta pronto, il golf o la mantella li trattiamo di nuovo con i lavaggi appropriati per togliere i residui di paraffina. Ed eccoli sul banco». Fiorenzo sta vendendo già la collezione per il prossimo autunno-inverno: «I colori di moda? Sembrerebbero andare molto il giallo ocra, il blu, i toni naturali» dice. Uno dei modelli di punta è “Rocco”, maglione asimmetrico, con una manica corta e una lunga, che può essere messo sia sotto il capotto che come “giacca”. I prezzi vanno da 50 a 350 euro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Tirreno
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.