Menu

Caccia, tre incidenti: un morto e due feriti

Un uomo è rimasto ucciso nei boschi di Capalbio. Altri due colpiti a Pontremoli e a San Giovanni Valdarno

Tre incidenti hanno coinvolto altrettanti cacciatori nella giornata di mercoledì. Il più grave è avvenuto nella mattinata nei boschi di Monte Verro, a Capalbio, dove un cacciatore, il 67enne Guelfo Lucchetti, è stato raggiunto da proiettile nel corso di una battuta di caccia ed è morto sul colpo. Subito sono partiti i soccorsi del 118 e della Croce Rossa, che hanno tentato di rianimare il capalbiese, ma non c'era nulla da fare.

Un altro cacciatore è rimasto ferito da una fucilata sparata da un compagno di battuta al cinghiale in località Casella, vicino a Grondola, frazione del Comune di Pontremoli (Massa Carrara). I compagni di squadra si sono subito accorti dell'accaduto e lo hanno immediatamente soccorso e trasportato al vicino ospedale di Pontremoli, dove è stato ricoverato in ortopedia. Sono in corso indagini da parte dei carabinieri della Compagnia di Pontremoli.

Infine, un cacciatore di 36 anni si è ferito alla spalla con un colpo di fucile partito accidentalmente dalla sua arma mentre la stava ripulendo all'interno dell'auto, dopo una battuta di caccia. L'incidente è accaduto a San Giovanni Valdarno nel pomeriggio. Resosi conto
di quanto accaduto il 36enne ha chiamato da solo il 118. Un'ambulanza con medico a bordo lo ha raggiunto subito, i sanitari però, resisi conto della brutta ferita che l'uomo si era procurato, hanno attivato l'elicottero Pegaso trasferendo il cacciatore a Careggi. Il 36enne non è pericolo di vita.

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare