Quotidiani locali

Filtri

Sguardi, una mostra internazionale al Borghetto sul tema dell'astrattismo

Facci sapere se andrai

S'intitola “Sguardi”, la mostra internazionale di arte contemporanea che si apre sabato 7 aprile alle ore 17 al centro espositivo “Il Borghetto” (via Bagnolo di sopra, 24 - Montemurlo), promossa dalla Pro-loco e dal Comune di Montemurlo. Ad esporre trenta artisti provenienti dai cinque continenti - dall'Iraq all'Uruguay, dal Giappone agli Usa, dall'Australia alla Cina – tutti accomunati dalla stessa cifra stilistica, l'Astrattismo, come spiega la curatrice della mostra, Ilaria Magni: « Questa esposizione è molto interessante perché rappresenta un termometro per misurare il polso all'astrattismo contemporaneo internazionale. Tutti gli artisti in mostra sono legati da rapporti di amicizia o di collaborazioni professionali, ma dall'esposizione non emerge una voce o un pensiero univoco. Ognuno di loro con la propria arte, con la propria lirica, restituisce una particolare visione del mondo, emozioni diverse che scardinano il pensiero tradizionale di pensare per immagini». Una visione artistica globale, dunque, per ampliare gli orizzonti e capire dove sta andando oggi l'arte contemporanea, come sottolinea l'assessore alla cultura, Giuseppe Forastiero:« “Il Borghetto” ancora una volta, grazie alla passione e alla tenacia del promotore Cinzio Cavallarin, si trasforma in un centro per l'arte contemporanea, punto di riferimento per tutta l'area pratese e non solo. Un luogo di cultura dove poter incontrare e conoscere alcuni dei nomi più importanti del panorama artistico contemporaneo e per trovare molteplici punti di vista sulla realtà ».

L'Astrattismo nasce quando nell’opera non vi è più alcun riferimento alla realtà, le immagini non appartengono alla nostra esperienza visiva e i contenuti si esprimono nella libera composizione di linee, forme, colori. L'astrattismo è principalmente “emozione” ed è oramai divenuto parte integrante del nostro modo di esprimerci, un linguaggio artistico rivoluzionario, capace di scardinare il modo di pensare, favorendo l'aspetto emozionale a quello estetico. Dal momento in cui l’astrattismo ha eliminato le convenzioni imposte al fare artistico, i campi per nuove sperimentazioni si sono aperti a dismisura e l’arte astratta internazionale oggi appare

decisamente eterogenea.

 

Gli artisti che a questo proposito hanno prestato il loro personalissimo “sguardo” alla mostra del Borghetto sono Resmi Al Kafaji (Iraq), Gerardo Apud (Uruguay), Mariela Armenise (Spagna), Chaewon Laura ho (Corea del Sud), Cristina Corradi Mello ( Brasile), Lorna Crane (Australia), Dominique Evrard (Francia), Vered Gersztenkorn (Israele), Gustavo Maestre (Venezuela), Qiu Yi (Cina), Robert Reed (Usa), Carl Heyward (Usa), Alvaro Sanchez (Guatemala), Yeshiareg Sinke (Etiopia), Akiko Suzuki (Giappone), Carlo Guano, Francesco Alarico, Alfredo Avagliano, Giuseppe Biasio, Myriam Cappelletti, Fulvio Leoncini, Rosanna Casagrande, Cinzio Cavallarin, Serenella Dodi, Riccardo Farinelli, Mauro Gazzarra, Alessio Guano, Marino Rossetti, Cesare Saccenti, Franco Sciusco e Valeria Vian (Italia).

 

La mostra rimarrà aperta da sabato 7 a domenica 22 aprile con i seguenti orari di visita: sabato e domenica dalle ore 16,30 alle 19. Per maggiori informazioni si può contattare la Pro-loco telefono 0574-558584 o navigare su www.prolocomontemurlo.prato.it.

Commenti degli utenti

Giorni e orari

Come arrivare

Via Bagnolo di Sopra, 24 - Montemurlo