Quotidiani locali

Amarilla, il mio amico a quattro zampe

Emanuele Grandi presenta sabato 24 al Velvet Pet di via Pomeria a Prato il libro dedicato al suo labrador e al rapporto che unisce l'uomo al cane

PRATO. Il legame che unisce il cane al suo padrone non si estingue, neanche dopo la morte dell'animale. Un'esperienza toccante quella del distacco dal migliore amico dell'uomo, che tocca molti uomini e donne dell'era contemporanea. Fare memoria del proprio cane e dei momenti di vita vissuta assieme è uno degli argomento del libro "Amarilla, appunti di un viaggio a sei zampe", scritto da Emanuele Grandi per la casa editrice Morphema. Il testo verrà presentato sabato 24 febbraio alle 15,30 nel negozio Velvet Pet di via Pomeria 71/a.

Il protagonista della pubblicazione è il cane Amarilla, il labrador femmina -vivo e vegeto- che condivide tutt'ora l'avventura terrestre con il suo padrone Emanuele Grandi. La novità del libro è la narrazione, questa avviene dal punto di vista dei cani, gli occhi di Amarilla e di tanti altri migliori amici dell'uomo raccontano, nelle pagine del libro, le avventure di vita vissuta in sintonia e a stretto contatto con gli umani.

«I lettori compiono un viaggio tra terra e cielo, tra passione e amore, boschi incantati e spazi senza tempo -dice l'autore Emanuele Grandi- alla fine di questo percorso è il cane a raccontarci il senso della vita con la sua spontaneità ed il suo affetto». Nel libro c'è un capitolo dedicato al paradiso dei cani: «Il paradiso dei cani è il luogo dove i nostri cari cani defunti si ritrovano dopo la morte per scodinzolare e scorrazzare insieme nella pace celeste - prosegue Emanuele- il ricordo dell'affetto provato per il tuo cane e da lui ricambiato rimane per sempre».

Il labrador Amarilla
Il labrador Amarilla

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro