Quotidiani locali

Lo Zecchino d'oro diventa un musical

Prato, sabato 6 al teatro Politeama il primo musical realizzato in occasione dei 60 anni della kermesse televisiva e che per la colonna sonora ha scelto alcune delle canzoni più belle della manifestazione canora

PRATO. Il primo spettacolo in cartellone per il 2018 al Politeama parte il 6 gennaio (ore 16) con un fuori abbonamento ed è pensato, in modo particolare, per i bambini. Si tratta de “Il magico Zecchino d’oro” il primo musical realizzato in occasione dei 60 anni della kermesse televisiva e che per la colonna sonora ha scelto alcune delle canzoni più belle dello Zecchino d'oro. Un viaggio in un mondo fatto di sogni e fantasia che, oltre a far divertire i piccoli, sarà un tuffo nel passato per i più grandi, che rivivranno momenti della loro infanzia con personaggi come il Katalicammello, il Carciofo bulletto, la Peppina e il suo caffè.

La trama, originale, racconta la vicenda di Alice, una bambina un po’ particolare e dalla spiccata fantasia che una sera, nel primo sonno, viene svegliata da un strano tintinnio. È infatti precipitato nella sua cameretta, direttamente dalla luna, lo “zecchino d'oro” dai magici poteri con il quale “l'Omino della luna” è solito mandare durante la notte i sogni a tutti bambini del mondo. Inseguiti dalla terribile strega Obscura, intenzionata a impadronirsi dello zecchino magico, Alice e l'Omino della luna, si troveranno a compiere un fantastico viaggio in un mondo incantato e, tra colpi di scena e rocambolesche avventure, finiranno per incontrare alcuni dei personaggi più famosi del mondo dello Zecchino d'Oro: dal Katalicammelo, al Carciofo bulletto, dalla Peppina e il suo caffè all' Orangotango bianco e tanti altri.

Le canzoni scelte daranno vita a uno spettacolo avventuroso, un vero e proprio fantasy in stile musical che farà divertire i più piccoli e riporterà i più grandi a riascoltare quei brani che hanno accompagnato alcuni momenti della loro infanzia. Sul palco Gennaro Cataldo, Stefano Colli, Enzo Forleo, Maddalena Luppi, Giada Maragno e Rebecca Pecoriello.

La regia è firmata da Raffaele Latagliata, diplomatosi presso la BSMT Bernstein School of Musical Theatre e che vanta una lunga collaborazione con la Compagnia della Rancia e che curerà anche la drammaturgia insieme a Pino Costalunga, attore e regista

esperto di letteratura per l'infanzia. I ballerini solisti sono del corpo di ballo dell'Arena di Verona. Infine, Patrizio Maria D'Artista, giovane compositore e arrangiatore di colonne sonore per il cinema e il teatro, curerà gli arrangiamenti musicali.

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon