Quotidiani locali

Il laboratorio teatrale "Esercizi di stile" al Teatro Magnolfi

Prato, l'evento è promosso dal Dipartimento salute mentale dell'Asl Toscana centro, dal Teatro Metastasio e dall'associazione culturale Teatro di Piazza o d'occasione

PRATO. Al Teatro Magnolfi, sabato 2 dicembre alle 20 debutta “Esercizi di Stile”, il laboratorio teatrale liberamente tratto da Raymond Queneau, scrittore, poeta e drammaturgo francese. L’evento è promosso dal Dipartimento Salute mentale dell’AUSL Toscana centro, dal Teatro Metastasio e dall’Associazione culturale  Teatro di Piazza o d’Occasione.

La direzione artistica è di Edoardo Donatini, gli interpreti sono utenti e operatori del Dipartimento Salute Mentale.

Nel libro  di Queneau, sono 99 gli Esercizi di stile, cioè modi diversi di raccontare e interpretare il proprio vissuto.

L’autore prende spunto da un banale episodio di vita quotidiana, ambientato su un autobus nell’ora di punta e  scrive su un foglio delle notazioni: “Sulla S, in un’ora di traffico, un tipo di circa ventisei anni, capello floscio con una cordicella al posto del nastro, collo troppo lungo, come se glielo avessero tirato. La gente scende….” Le notazioni si trasformano in racconti di osservazione della realtà e per ogni “passeggero” il racconto è diverso e coglie le particolarità espressive di ognuno.

"L’attività di laboratorio ha sempre svolto una funzione di sensibilizzazione dei soggetti all’interno di una comunità che è tipica di quella teatrale, sottolinea Edoardo Donatini. Il percorso teatrale, per sua natura comporta il mettersi in relazione con se stessi e con gli altri. Il teatro è utilizzato in questa direzione, è l’arte teatrale che si è messa a disposizione di un percorso riabilitativo”

A Prato il laboratorio teatrale, nel Dipartimento di salute mentale è attivo da oltre venti anni, è rivolto a gruppi di utenti ed è strutturato come un vero e proprio corso di teatro. L’attività aiuta a migliorare la relazione con il proprio corpo e con quello degli altri, a riconoscere i propri stati di tensione arrivando ad esprimere con la voce i propri stati emotivi e di aggressività. Gli utenti diventano attori, socializzano, si confrontano con gli altri riuscendo a farsi carico dei loro particolari momenti di difficoltà.

"Il Laboratorio, conclude Luciano Fossi, direttore facente funzioni Salute Mentale Adulti di Prato, si inserisce all'interno dell'offerta riabilitativa della

nostra struttura che nel corso degli anni ha particolarmente puntato sulle attività artistico espressive come: teatro, pittura, danza e musica si attivano così modalità di interazione col paziente che attengono ad aree della sua vita psichica non altrimenti raggiungibili".

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista