Quotidiani locali

Spettacolo dedicato alle strade dei musicisti

Prato, mercoledì 20 al circolo di San Paolo verrà presentato "Quelli di via Cilea". Novelli: "Non è un concerto ma un ensemble per cercare di interessare e dare cultura musicale a tutti"

PRATO. Sarà il sessantesimo del circolo Arci di San Paolo in via Cilea 1 con un appuntamento unico (all'aperto o al chiuso se dovesse piovere) mercoledì 20 settembre alle 21 "Quelli di via Cilea ( e ... compagni!) ovvero nelle strade dei musicisti, con la musica, la cultura e tante iniziative con ingresso libero. "Noi stiamo in via Cilea che è un musicista e accanto ci sono tante vie con altri musicisti - spiega il presidente del circolo Arci di San Paolo Livio Santini - abbiamo voluto organizzare un'iniziativa importante per la nostra posizione. Questa zona è cresciuta insieme al circolo che è nata con l'industria tessile pratese e che ha dato lavoro a tante famiglie. Vogliamo trascinare il popolo a far conoscere quelli di via Cilea (e .... Compagni) ovvero Nelle strade dei musicisti ".

" Ci siamo subito attivati e visto che ci sono 50 strade dedicate a musicisti - dice Gianni Novelli dell'associazione "perché Verdi viva" - vogliamo offrire un bello spettacolo con tanta narrazione , musica, canti e immagini.. Non è un concerto ma un ensemble per cercare d interessare e dare cultura musicale a tutti. La formula è già stata collaudata a Viaccia e l'obiettivo è quello di stare nelle periferie per far conoscere e incuriosire e avvicinare alla musica tutti quelli che abitano nel quartiere. andremo a interessare la nuova scuola dopo Verdi con Mascagni, Leoncavallo, Cilea, Puccini e citeremo Verdi insieme a Toscanini che ha festeggiato il 60° anno dalla scomparsa del compositore con l'Internazionale dal vivo e ci sarà una banda del maestro Bonvissuto Settimino Mascagni" .

" E' uno spirito legato al volontariato - dice Fernando Masciello - questo è un circolo di frontiera quindi ritengo che attraverso la musica e la cultura possiamo interagire con tanti soggetti. La volontà è quella di dare

il via a un appuntamento fisso" Lo spettacolo è originale e nasce da un'idea di Goffredo Gori e Fernando Masciello con le opere liriche riadattate della Cavalleria rusticana, Pagliacci, le Maschere, Fedora, Turandot e musiche di Toscanini, Bettarini e altri.

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics