Quotidiani locali

Mostra sulle meraviglie del Parco della Piana e dibattito sull'aeroporto

Doppio appuntamento nella sala ovale del palazzo della Provincia di Prato. Partecipano i comitati e il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi. I comitati pronti ad impugnare il decreto Via ministeriale

PRATO. Nella sala Ovale della Provincia di prato è stata inaugurata oggi, mercoledì 12, la mostra fotografica “Le meraviglie del Parco della Piana”. La mostra fotografica, organizzata dal Comitato No aeroporto di Prato e provincia e il Comitato di Campi Bisenzio No al nuovo aeroporto di Firenze, è all’interno di un contesto che vuole ribadire che la Piana non può essere “rottamata” attraverso la realizzazione di un nuovo aeroporto. Giovedì 13 alle 17 ci sarà un dibattito pubblico. Partecipano Tommaso Fattori, consigliere regionale, Lorenzo Falchi, sindaco di Sesto Fiorentino, Adriano Chini,, Associazione Fare Città, Studio Giovannelli & Associati, studio legale, Gianfranco Ciulli, Coordin. Comitati sulla salute, Paolo Paoli, Comitato No aeroporto di Prato, Nadia Conti, portavoce Comitato campigiano.

Novità intanto sul fronte della battaglia contro l'ampliamento dell'aeroporto.  Il decreto di Via ministeriale per l'ampliamento dell'aeroporto di Firenze ancora non è arrivato ma i comitati per le associazioni contro il nuovo scalo fiorentino hanno ufficialmente annunciato, incontrando i 9 sindaci del comitato di garanzia intercomunale per l'impatto ambientale, che lo impugneranno nelle sedi competenti. E' quanto rende noto il Coordinamento dei comitati, riferendo dell'audizione davanti ai sindaci del comitato di garanzia.

   "Li abbiamo voluti mettere al corrente - spiega una nota del Coordinamento - delle più importanti problematiche, fra le innumerevoli rilevate, così da decidere loro stessi circa l'opportunità di fare ricorso, visto anche la responsabilit diretta che loro stessi potrebbero aver per correità/omissione/elusione, sulla sicurezza essendo gli stessi appropriamente informati con largo anticipo". "Tutti - scrivono ancora i comitati - sono in attesa del 'famigerato decreto di Via ministeriale' anche se la documentazione da noi fornita travalica tutto quello che potrebbe derivare dalle preannunciate prescrizioni (oltre cento)".
 
   I comitati hanno anche informato i sindaci "che unitamente ai nostri consulenti siamo disponibili a qualsiasi confronto pubblico-privato, con ministeri ed enti nazionali preposti purché confronto tecnico,
quindi con valutazioni di merito, documenti certi, ovvero algoritmi, misurazioni, valutazioni certificate e non mere enunciazioni dove raddoppiando i voli si diminuisce l'inquinamento, magari facendo le valutazioni sullo 'scenario medio' nonostante le direttive Ue prescrivano altro".

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare