Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

La Sibe sfiora la vittoria contro Montale in Coppa

PRATOInizio più che positivo per la Sibe, che pur priva di Pinna, rischia addirittura di sconfiggere, nella prima di Coppa Toscana, la Libertas Montale, squadra di Gold. Il match si chiude 67-66 per...

PRATO

Inizio più che positivo per la Sibe, che pur priva di Pinna, rischia addirittura di sconfiggere, nella prima di Coppa Toscana, la Libertas Montale, squadra di Gold. Il match si chiude 67-66 per i pistoiesi ma i Dragons rispondono bene agli allenamenti duri di inizio stagione. Coach Pinelli, in accordo con il preparatore fisico Ciofi, decide di non stravolgere il piano di avvicinamento al campionato che inizierà il 7 ottobre a Carrara, ed utilizza quindi i suoi con il cronometro, dando a tutti i senatori un discreto minutaggio, ma gettando anche nella mischia i più giovani Sangermano, Lancisi e Pacini, tutti a referto con punti. Pur soddisfatti della prestazione contro una formazione di categoria superiore, sia nello staff che nel folto pubblico accorso alle Toscanini per la ripresa dell’attività agonistica, un po’ di delusione è affiorata per la sconfitta di un solo punto e con la palla in mano dopo aver guidato autorevolmente fino all’intervallo ed essere riusciti a ricucire il piccolo break del terzo quarto. I Dragons sono apparsi già in palla nonostante i duri carichi di lavoro in questi primi 10 allenamenti. In fase realizzativa ottimi Fontani e Staino, abbondantemente in doppia cifra. In crescita negli esterni Biscardi e Smecca, oltre a Sangermano. Il play Danesi ha cercato con continuità i nuovi compagni, offrendo loro tanti tiri aperti, che anche se le percentuali non possono essere per adesso sufficienti, dimostrano la volontà di trovare velocemente l’intesa. Ottimo anche il ritorno in maglia Dragons di Taiti che per l’assenza di Pinna (disponibile dalla gara con Agliana di domenica prossima), ha dovuto reggere in difesa da solo, l’urto dei “lunghi” avversari e in attacco è stato molto bravo a prendere ben 9 falli. — V.T.