Quotidiani locali

Vai alla pagina su Prato Calcio
Imprenditore canadese interessato al Prato

AC Prato Calcio

Imprenditore canadese interessato al Prato

Proseguono le trattative per l’acquisto della società. Intanto la Procura federale ha pubblicato la sentenza sul caso baby calciatori e sulle combine nei Dilettanti

PRATO. Sono state rese note le sentenze di primo grado dell’inchiesta sportiva sul caso dei tesseramenti dei baby calciatori africani e sulle combine di alcune partite di calcio dilettanti. La procura federale ha accolto la richiesta di patteggiamento per il presidente dell’Ac Prato Paolo Toccafondi, il consigliere Simone Storai e il segretario Alessio Vignoli. Toccafondi è stato inibito per venti mesi e dovrà pagare una multa di 12mila euro; 8 mesi di inibizione per Storai più 20.000 euro di multa e 6 mesi per il segretario Vignoli a cui è stata inflitta anche un’ammenda di 4mila euro.

Squalificato invece per un anno l’ex tecnico dei lanieri, Vincenzo Esposito, a cui è stata comminata anche una sanzione di 20mila euro. Proscioglimento pieno per l’ex responsabile del settore giovanile Francesco Safina difeso dall'avvocato Gaetano Mari. Tra i dilettanti retrocessione all’ultimo posto del Campionato di Eccellenza Girone B per la Sestese, oltre alla penalizzazione di 3 punti in classifica nel prossimo campionato. Infine la Zenith Audax dovrà scontare un punto di penalizzazione nel prossimo campionato. Il primo incontro tenutosi nella serata di lunedi in “call conference” tra il presidente del Prato Toccafondi, il sindaco Matteo Biffoni e l’imprenditore canadese sembra aver prodotto già dei primi risultati.

Le trattative per la società. L’imprenditore canadese, rappresentato in Italia da un notaio di Prato e vicino anche all'ex consigliere Giovanni Carlesi, ha confermato l’interesse ad acquisire la maggioranza azionaria del Prato, inserendo come condizione primaria il ripescaggio in serie C. Toccafondi ha ribadito le proprie richieste fidejussorie sui crediti maturandi, mettendo a disposizione del canadese il segretario del Prato Alessio Vignoli ( esperto in materia) per espletare le pratiche di ripescaggio. Sembra che dall'incontro in video-conferenza, ci sia stata convergenza d’intenti. L’imprenditore canadese ha confermato la volontà di proseguire la trattativa e tra lunedì e martedì prossimo sarà a Prato ad incontrare Toccafondi e il sindaco e cominciare a verificare l’ipotesi di stipulare un preliminare di vendita.

Se tutto andrà come concordato, e da parte canadese si sarà in grado di produrre le garanzie fidejussorie richieste da Toccafondi, si potrebbe passare al preliminare di vendita. La trattativa sembra entrata nel vivo e questo primo incontro fa ben sperare sull'esito della trattativa con il passaggio delle quote che potrebbe avvenire intorno alla prima settimana di agosto, nel momento in cui sarà ufficializzato il ripescaggio del Prato in serie C, condizione indispensabile per il buon fine della trattativa. Adesso si attendono, notizie anche da parte dell’amministrazione comunale riguardo la messa a norma del Lungobisenzio, altra condizione indispensabile per presentare la domanda di ripescaggio.

Intanto negli ultimi giorni alla segreteria del sindaco è arrivata un'altra manifestazioni d’interesse: una cordata di imprenditori di Frosinone sembra pronta a formulare un’offerta e nella prossima settimana a chiedere un incontro a Toccafondi. Buone notizie dal settore giovanile biancazzurro con la bella impresa dell’Under 17. La squadra biancazzurra riesce a superare nella semifinale per 1-0

il Monza e stacca il pass per la finalissima che assegnerà lo scudetto italiano di categoria. Giovedì allo stadio di Forlì, i biancazzurri affronteranno (inizio ore 18) il Pordenone che nell’altra semifinale ha superato l’Alessandria per 3-2.




 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro