Quotidiani locali

Prato: il ripescaggio in C prima di tutto

Oggi BIffoni fa un sopralluogo ai lavori del Lungobisenzio e presto Toccafondi vedrà il possibile acquirente italo-canadese

PRATO. Si entra nella fase decisiva per la cessione della società biancazzurra soprattutto dopo l'inibizione e la multa verso il Prato che sarà pagata quanto prima per accelerare il passaggio delle quote ai due possibili compratori.

Il sindaco Matteo Biffoni avrebbe interpellato per proseguire le trattative il gruppo inglese e quello italo canadese e il Prato proprio per questo ha fornito la trimestrale di bilancio. La richiesta di patteggiamento con la procura federale è stata formalizzata dal Prato per consentire ai nuovi possibili proprietari di non avere nessuna pendenza aperta. Sarà molto importante per continuare la trattativa avere lo stadio a posto e oggi il primo cittadino farà un sopralluogo al Lungobisenzio per verificare lo stato dei lavori di messa a norma dello stadio. Entrambe le cordate interessate al Prato, sono orientate a chiedere il ripescaggio in serie C, e per farlo la condizione indispensabile è quella di avere uno stadio agibile entra il 15 luglio.

Dal Canada dovrebbe presentarsi l’imprenditore interessato, fino ad oggi era stato rappresentato da alcuni intermediari, per arrivare a formulare un’offerta nero su bianco. L'interesse è verso il Prato ma anche a sviluppare un business intorno all’area del Lungobisenzio e per questo avrebbe fatto intendere che il ripescaggio dovrebbe essere fatto dall'attuale proprietà (quindi dai Toccafondi) e poi lui subentrerebbe quando la società biancazzurra è certa della serie C. Un'ipotesi che potrebbe interrompere la trattativa ma anche un passo avanti per farli incontrare e capire se l'imprenditore Italo canadese è disposto a girare i crediti che Toccafondi vanta con la Lega e le altre società, una delle opzioni che ha messo appunto il presidente dell’Ac Prato alla cessione fin dall'inizio. La richiesta in questo caso è una fideiussione al nuovo acquirente. Un bel risiko non solo calcistico ma soprattutto economico. Il tempo

scorre veloce però e la trattativa per andare a buon fine dovrebbe conoscere una improvvisa accelerazione altrimenti soprattutto la possibilità del ripescaggio andrebbe a farsi benedire. Una possibilità che invece andrebbe sfruttata al meglio viste le concrete possibilità in campo.

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro