Quotidiani locali

Prato a caccia di punti pesanti

A Pontedera Catalano recupera Fantacci, Martinelli e Ghidotti: «Per la prima volta posso scegliere»

PRATO. Il Prato, dopo la sconfitta di Arezzo, cerca contro il Pontedera, in un'altro derby, di riagganciare la zona salvezza. Inizio della sfida al Mannucci di Pontedera alle 18,30 con i granata che sarebbero in trasferta ma per l'impossibilità di giocare al Lungobisenzio avranno il vantaggio di avere il proprio pubblico a sostenerli. Viceversa i biancoazzurri, pur giocando teoricamente in casa, giocheranno come in trasferta. La squadra di Pasquale Catalano ormai si è abituata a queste dinamiche e dovrà trovare una gara di intensità per superare il Pontedera che arriva dal bel pareggio con il Pisa. Il Prato potrà contare sul ritorno di due pezzi da novanta come Martinelli in difesa e Fantacci a centrocampo con Ghidotti ristabilito e la possibilità di scegliere chi mettere in campo.

«Forse è una delle prime volte che possiamo fare delle scelte – dice Catalano – è un match molto importante perché affrontiamo una squadra che lotta come noi per salvarsi ed ha tanti giovani. Non dobbiamo commettere errori perché abbiamo dimostrato che ogni volta che sbagliamo qualcosa ci puniscono. Dobbiamo fare la partita perfetta». Una diretta concorrente per la salvezza? «Se vinciamo si, perché lorohanno sei punti più di noi – continua Catalano – sarà fondamentale cercare la vittoria per riagganciarli. L'unico modo che ritengo giusto è quello di giocare palla e trovare gli spazi giusti con i nostri giocatori».

Ad Arezzo avete concluso poco? «Dal lato offensivo non abbiamo fatto una grande partita anche se ritengo che il pareggio mi sembrava il risultato più giusto – spiega Catalano – è stata una partita strana contro una squadra che ha individualità importanti con tanta esperienza. Alla fine anche loro hanno fatto poche conclusioni ma come al solito basta un errore e paghiamo il dazio. Con il Pontedera voglio una squadra che fa dell'intensità e del ritmo la sua forza. Per noi deve essere una finale e dobbiamo portare in campo quello che facciamo in allenamento».

Catalano dovrebbe dar fiducia a Seminara sulla sinistra della difesa biancoazzurra con Martinelli e Marzorati centrali e Ghidotti a destra. A centrocampo Guglielmelli sarà il cosiddetto mediano con ai lati Marini a destra e Fantacci a sinistra mentre in attacco oltre a Piscitella e Ceccarelli sulle fasce la scelta sarà tra Orlando e Tchanturia che sembra essere a posto. Quasi sicura la cessione di Vangi che non è stato convocato e che ha tante richieste dalla serie D in attesa che arrivi un rinforzo per reparto. In casa Pontedera
prosegue il silenzio stampa e la squadra di Maraia, reduce dal buon pareggio nel derby con il Pisa, si presenterà al completo con il recuperato Pesenti, ex della partita insieme a capitan Vettori, che dovrebbe tornare al centro dell'attacco granata nel 3-5-2 in coppia con Grassi.

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik