Quotidiani locali

Piove nella palestra squadra e tifosi traslocano

Nell’impianto di San Paolo l’arbitro sospende la gara di volley tra Ariete e Capannoli. Cento persone costrette a trasferirsi in via Galcianese dove le ospiti vincono 3-0

PRATO. Ogni maledetto fine settimana di pioggia. È un film che si ripete quello delle gare che vengono spostate da San Paolo per pioggia. È un film che si è ripetuto anche questo sabato 4 novembre, quando a quindici minuti dall'inizio della gara l'arbitro ha stabilito l'impossibilità di giocare sul campo della palestra di via Galcianese e qualche centinaio di persone, in gran parte famiglie accorse per la festa dei giovani pallavolisti del Cgfs, si sono dovute spostare in gran fretta nella palestra di via della Badie, attendere l'apertura dell'impianto ed il montaggio del campo e quindi alle 19.10 finalmente il via della gara.

Una beffa a cui hanno fatto da corollario gli ironici e giustificati commenti degli appassionati provenienti da Capannoli stupiti che la seconda città del centro Italia sia ridotta così. Un fatto grave, che si ripete puntualmente ad ogni fine settimana di pioggia dal 2006, anno della infausta ristrutturazione di San Paolo. Un fatto che negli ultimi anni è diventato ancora più increscioso se si pensa che con il Keynes interdetto al pubblico, quello di via Galcianese è l’unico impianto per la pallavolo di alto livello cittadina.

Ma veniamo alla gara. Anche la partita purtroppo non ha regalato gioie al Ariete Prato Volley Project che per la prima volta nel torneo capitola (0-3 il risultato finale). Lo fa di fronte ad una squadra di grande carattere, gran difesa e con due attaccanti di qualità come Interlandi e Caciagli. Insomma, uno stop che ci può stare anche se l’Ariete ha agevolato il compito delle avversarie commettendo troppi errori. Alle Badie tutto pronto per la partenza alle ore 19.10, un’ora e dieci dopo l’orario previsto, con Prato che doveva rinunciare a Legnini e che schierava Belli e Vivoli in diagonale, Morotti e Giuliani al centro, Petri e Speranza di banda e la coppia Marchesini-Napolitano nel ruolo di libero. Inizio contratto di Prato che andava sotto (4-9) sbagliando molto al servizio ed in ricezione.

Ospiti bravissime in difesa e che rimanevano avanti (7-11, 11-5) fino al doppio cambio di Targioni ed al 16-16. Interlandi portava le sue alla parità (24-24) e poi a chiudere allo sprint contro un PVP molto falloso. Nel secondo set. Inizio deciso dell’Ariete (5-1 e 8-5). Prato però iniziava nuovamente a sbagliare molto e le ospiti, più precise e attaccate alla

gara, rientravano e sorpassavano (12-15). Ancora una volta lo sprint arrideva a Capannoli. Terzo set con Ariete scoraggiata e che andava subito sotto (5-10 e 8-16). Targioni provava a rianimare le sue (12-16) ma il finale era una passerella per Interlandi e compagne.

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro