Quotidiani locali

calcio serie c 

Vangi e Tchanturia si giocano il posto

Dopo il ko in amichevole, il Prato guarda già alla sfida col Gavorrano

PRATO. La sosta non ha avvantaggiato le dirette concorrenti del Prato nel campionato di serie C e proprio il Gavorrano che sarà il prossimo avversario dei biancoazzurri (domenica 24 settembre alle 20,30 sul neutro di Pontedera) cede in casa contro il Siena nel derby e rimane dopo quattro giornate a 0 punti. La formazione di Catalano ha giocato un'amichevole con la Reggiana conclusa per 3-1 per gli emiliani dove sono stati tenuti a riposo precauzionale sia Marzorati che Gargiulo. Tutta la rosa del Prato ad esclusione di Alastra, che ha lasciato spazio a Sarr in porta, ha giocato. Nel primo tempo la difesa era composta da Polo a destra e Badan a sinistra con centrali Martinelli e Ghidotti, a centrocampo Guglielmelli, Cavagna e Fantacci. Il tridente ha visto in campo Piscitella e Ceccarelli ai lati di Tchanturia. Poi mister Catalano ha fatto parecchio turnover e ha dato spazio a chi ha giocato meno durante il campionato. Da sottolineare l'impatto importante che Liurni, nel secondo tempo, ha dato alla fase offensiva biancazzurra con un gol e diversi inserimenti per raddoppiare.

Il Prato ha in classifica due punti grazie ai pareggi con Livorno e Cuneo che tra l'altro nell'ultima giornata hanno entrambe trovato i tre punti. Per il team pratese sarebbe importante incasellare la prima vittoria e staccare così una squadra neo promossa che sta trovando difficoltà in questa categoria. Il rientro di Marzorati e Gargiulo è fondamentale per l'assetto tattico della squadra e soprattutto sarà importante capire chi sarà al centro dell'attacco. Il posto se lo giocano Vangi e Tchanturia che hanno le stesse caratteristiche anche se il georgiano è più bravo tecnicamente mentre l'ex punta dello Scandicci ha più forza e si muove di più. A Pontedera il campo è in sintetico e forse mister Catalano predilige un giocatore più tecnico per arrivare in porta. Comunque il Prato deve migliorare su
certe situazioni (soprattutto sulle palle inattive e non commettere errori grossolani) e continuare a tenere palla con il suo palleggio per trovare lo spazio giusto per andare a rete. La strada è quella giusta e la quinta giornata potrebbe dare la conferma di questo lavoro. (v.t.)

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista