Menu

Piantoni torna in biancazzurro

Esposito: «Basilico e Pisanu non ci saranno contro il Lanciano»

 PRATO. C'è un nuovo arrivo in casa Prato: Gabriele Piantoni. La società non aveva comunicato il suo tesseramento ma l'altro ieri il ventitreenne di Clusone (Bg) ha partecipato all'inaugurazione del Prato Point in via di Reggiana a San Giusto e questo lo ha portato sotto i riflettori. «Sì, Piantoni è del Prato ed è con noi già da lunedì scorso», dice mister Esposito.  Piantoni torna così a vestire la maglia biancazzurra e, se convocato, potrà essere a disposizione già per il match di domenica contro il Lanciano. Piantoni è alla sua quarta esperienza col Prato. Ha cominciato nel 2008, proseguito nel 2009. Poi uno stacco e il rietro nel gennaio scorso. Ora, l'inserimetno in extremis per comincaire la stagione qausi al pari degli altri. C'è da dire che solo nelle prime due stagioni ha avuto abbastanza spazio per mettere in mostra le sue qualità. Nel finale della stagione scorsa mister Bellini gli ha dato poche occasioni per scendere in campo. E quest'anno sarà ancora più difficile perchè la concorrenza è tanta. Intanto però Pisanu e Basilico non gli potranno fare concorrenza per domenica prossima. «No, saranno a riposo anche domenica - dice Esposito - Non voglio rischiarli». Certo, dopo due sconfitte il clima non è ideale e domenica c'è un'altra partita difficile. «Le sconfitte portano sempre qualche malessere ma devo dire che riguarda solo dei singoli perchè io non ho ravvisato nulla del genere nè nello spogliatoio nè nel tifo sentito domenica dagli spalti - continua il mister biancazzurro - I nostri tifosi sono abbastanza maturi da capire che ci vuole un po' di pazienza. In qeusto momento quello che mi interessa è il processo di crescita e la tendenza è positiva. Dobbiamo omogeneizzare il lavoro, metabolizzare gli schemi. Il fatto è che noi non siamo ancora pronti per questa categoria e ciò che ci manca più di tutto è la condizione generale. Ma voglio anche aggiungere che è vero che abbiamo subito due sconfitte nelle prime due partite ma è anche vero che sia contro il Trapani, sia contro il Barletta ci sono stati dei momenti della partita che potevamo anche capovolgerla in nostro favore. Gli episodi spesso sono più determinanti di tutti gli altri discorsi».  Maratona e amianto. Ieri pomeriggio è approdata in consiglio comunale l'interrogazione di Aurelio Donzella. capogruppo dell'Italia dei Valori, sulla veridicità o meno che la copertura
della tribuna Maratona è in eternit e se ci sono dei pericoli per la salute dei tifosi. L'assessore allo sport Grazzini ha ammesso che la struttura è in amianto e che il 1 settembre scorso è stato predisposta la campionatura della tettoia per verificare se ci sono delle emissioni nocive o meno.

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro