Menu

Rugby. La squadra per la prossima stagione comincia ad avere una caratura internazionale

Un pilone irlandese per i Cavalieri

Colpo di mercato per i tuttineri che rinforzano il pacchetto di mischia

 PRATO. Altro importante colpo di mercato per i Cavalieri Estra. I tuttineri del presidente Fabrizio Tonfoni hanno messo sotto contratto per il prossimo campionato il pilone irlandese Bryan Young. Trentanni compiuti da un mese, Bryan Young e un pilone di grande esperienza e nella sua lunga carriera nelle fila dell'Ulster ha collezionato oltre 100 presenze in prima squadra.  Forte fisicamente, ma dotato anche di ottima tecnica, Bryan Young è nato e cresciuto a Ballymena, nella contea di Antrim nell'Irlanda del Nord, dove ha iniziato a giocare nella Ballymena Academy prima di passare all'Ulster dove appena 21enne debutto nella sfida contro il Connacht. La sua forza fisica e l'eccellente tecnica lo hanno portato alla ribalta nazionale come un pilone di grande affidamento. Ecco così le convocazioni in nazionale dove ha esordito nel 2006 nella tournee in Australia e Nuova Zelanda della nazionale del trifoglio.  Nella passata stagione Young ha collezionato 19 presenze con la maglia dell'Ulster (17 in Celtic e 2 in Heineken Cup). Una scelta importante quella di Young che conclusa la sua parentesi Ulster ha deciso di provare una nuova avventura in Italia firmando con i Cavalieri. La vittoria all'esordio di Challenge Cup contro Connacht ha sicuramente avuto il suo peso sia nel far conoscere i Cavalieri in Irlanda e in Inghilterra, sia a convincere il pilone a firmare con i tuttineri. Dopo gli arrivi di Bocchino, Boscolo, KoloOlofai e Young la campagna rafforzamenti dei Cavalieri non finisce qui, nei prossimi giorni sono attesi ulteriori e importanti colpi di mercato a completare un organico che di acquisto in acquisto si sta confermando di ottimo livello.  La scheda tecnica del nuovo arrivato.   Bryan Young. Nato: 11 giugno 1981 A Byllamena Antrim Country. Ruolo: pilone. Altezza/peso: 185 cm 114 kg. Squadra di provenienza: Ulster. Con l'Ulster: oltre 100 presenze in prima squadra (19 nell'ultima stagione). Con l'Irlanda: 8 presenze in nazionale maggiore.
L'arrivo di questo pilone è sicuramente di grande spessore per la compattezza del pack di mischia. Un elemento che mancava e che avrebbe fatto molto comodo anche nella passata stagione quando, soprattutto nelle sfide playoff, si è fatta sentire la mancanza di un uomo di potenza nel pacchetto.

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro