Quotidiani locali

La Cap “rinfresca” la flotta con ventuno nuovi autobus

Si tratta di mezzi Euro 6 ed entreranno subito in servizio nei percorsi extraurbani. Con l’inizio dell’anno scolastico scatteranno novità sugli abbonamenti integrati

PRATO. Una nuova flotta di mezzi per la Cap: da lunedì saranno operativi 21 nuovi autobus per il servizio extraurbano. L’intervento rientra nei piani di investimento sottoscritti al momento della firma del contratto ponte fra la Regione e One Scarl (di cui fa parte Cap). La presentazione dei pullman in piazza del Mercato nuovo con la nuova flotta schierata ed alla presenza di Giuseppe Gori e Alberto Banci, presidente e direttore di Cap, del sindaco Matteo Biffoni, rappresentanti dei comuni del territorio pratese e consiglieri regionali. Prima della benedizione dei mezzi, il presidente presenta la flotta: "Nonostante le problematiche vissute – esordisce Gori - la cooperativa va avanti, perché il nostro compito è il servizio agli utenti. I nuovi autobus, del marchio tedesco Setra, offrono quanto di meglio ci possa essere. Sono Euro 6, riduzioni di inquinamento in atmosfera e riduzione dei consumi con un’attenzione particolare alla sicurezza. Un esempio? I chip di ultima generazione per il controllo dell’usura e della pressione delle gomme".

I nuovi autobus di Cap (foto...
I nuovi autobus di Cap (foto Sproviero/Batavia)


Ci sono i modelli da 10,5 metri e quelli da 12, con i mezzi dotati di pedana per far salire i portatori di handicap, display elettronici e altoparlanti che annunciano le fermate. Il sindaco Biffoni ringrazia con la Cap: "Si tratta – dice – di una risposta tangibile per il territorio e la nostra provincia dove si sottolinea il tema della sicurezza dei mezzi". Poi il primo cittadino parla di un percorso incerto facendo riferimento alla gara per il trasporto pubblico toscano ancora in corso. "Quando il percorso della gara unica regionale per il tpl sarà conclusa arriveranno oltre 2000 nuovi bus – ha detto in proposito l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli – ma grazie al contratto vigente saranno oltre 400 quelli che entreranno in servizio entro il 2019". La consigliera regionale Ilaria Bugetti ricorda l’impegno della Regione che ha mosso fin da subito. Il consigliere Nicola Ciolini parla di incertezza della gara ma sottolinea però come siano state sbloccate risorse per adeguare il sistema pubblico locale.

La benedizione dei mezzi (foto...
La benedizione dei mezzi (foto Sproviero/Batavia)


Inoltre, Ciolini ricorda come la Regione si sia subito adoperata per l’adeguamento delle tariffe delle corse, raccogliendo i suggerimenti delle amministrazioni comunali. E proprio per quanto riguarda le tariffe Cap fa sapere che il piano unico tariffario regionale è in vigore dallo scorso 1 luglio e ci sono novità anche per l’inizio del nuovo anno scolastico. Da pochi giorni sono in vigore nuovi titoli extraurbani studenti da 10 mesi (settembre-giugno). Un ritocco è stato previsto negli importi di alcun fasce chilometriche per l’abbonamento annuale ordinario studenti.

Le novità nel territorio pratese riguardano le integrazioni con il servizio urbano. Gli abbonamenti extraurbani (fasce fino a 10 e fino a 20 km) che hanno come origine o destinazione Prato avranno comprese nel loro importo anche l’integrazione con il servizio urbano di Prato. Per le fasce superiore la tariffa integrativa è stata abbassata a 5 euro integrazione mensile, 15 euro (trimestrale) e 50 euro integrazione annuale.

I dieci utenti con più "bip" all'attivo. Premiati i dieci utenti più virtuosi di Cap, ovvero quelli che hanno effettuato più “bip” col titolo di viaggio elettronico dal periodo che va dal 1 settembre 2017 al 31 agosto 2018. Ad ognuno è andato in regalo un abbonamento trimestrale. Questi i premiati, da parte del presidente Cap Giuseppe Gori, in occasione della presentazione dei nuovi autobus: Susanna Brachi, Anna Maria Bennardo, Alessandro Romano, Violeta Andreea Ghet, Selorm Kofi Ofori, Maria Antonietta Giannotta, Fabio Fattorini, Cristina Seghedin, Paolo Nuti e Francesco Paolo Pezzano.
E torna anche la conciliazione a bordo: fino al 31 dicembre i viaggiatori trovati, su un mezzo Cap, sprovvisti del titolo di viaggio che siano disposti a pagare subito la sanzione a bordo riceveranno un bonus per avere una carta mobile (con 8 biglietti). «Un modo – spiega il direttore Cap Alberto Banci - che vuole invitare ed educare, chi non ha pagato, a usare bene il servizio». La campagna “Conciliazione a bordo” vuole, infatti, sensibilizzare l'utenza e coinvolgerla nel processo di fidelizzazione a Carta mobile ed al contempo contrastare il fenomeno dell'evasione.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro