Quotidiani locali

 

Profumi internazionali con il Mercato europeo nel centro storico

Prato, appuntamento per tre giorni fino a domenica in piazza del Duomo, largo Carducci e via Magnolfi. Sessanta banchi di una decina di nazioni

PRATO. Si possono gustare le pietanze tipiche della Spagna. Oppure quelle della cucina bavarese come lo stinco di maiale accompagnato dalla birra, ed ancora quelle del Messico. Se, invece, si amano i sapori di casa nostra, ecco i prodotti tipici calabresi con uno stand che si trova davanti a quello della Liguria. Insomma, cibo per tutti i gusti al mercato europeo inaugurato ieri e che resterà in piazza Duomo, largo Carducci e via Magnolfi, fino a domenica 16, con gli stand aperti tutto il giorno.

È la dodicesima edizione di questa manifestazione che richiama ogni anno sempre di più i pratesi ad andare in centro e gustare le prelibatezze che vengono proposte. Ma non c’è solo cibo al mercato europeo, si trovano anche prodotti dell’artigianato: da oggetti in legno a capi di abbigliamento, per terminare con le composizioni floreali olandesi. Con l’organizzazione a cura di Anva e Confesercenti, il mercato vede la presenza di stand provenienti dalla Germania, Francia, Finlandia, Austria, Belgio, Inghilterra, Portogallo, Olanda e altri paesi. In tutto sono una sessantina i banchi presenti, ad animare sia la piazza principale che la via Magnolfi, anche con l’intento di portare un più ampio respiro commerciale e di visibilità a questa bella strada del centro storico.

L'assessore Daniela Toccafondi col...
L'assessore Daniela Toccafondi col presidente Confesercenti Mauro Lassi in uno stand bavarese

La manifestazione è orientata a incentivare la fruibilità del centro storico in tutte le sue particolarità, sia commerciali sia di interesse storico artistico, attirando visitatori anche da fuori città. Rappresenta, pertanto, un’occasione importante per Prato anche in chiave turistica: chi deciderà di visitare il mercato europeo, avrà la possibilità ammirare le varie ricchezze artistiche di Prato.

Al taglio del taglio, giovedì pomeriggio, l’assessore alle attività produttive del Comune Daniela Toccafondi: «Devo ringraziare Confesercenti per questa iniziativa – dice – La nostra, come sappiamo, è una città multietnica e questo mercato sottolinea anche la multietnicità di Prato. È un evento che ogni anno è sempre frequentato da tantissime persone, piace per come è pensato e per la varietà di quanto offre». Presente anche il presidente di Confesercenti Mauro Lassi che rammenta come questa sia la dodicesima edizione. «All’inizio – ricorda – il mercato era biennale, poi da qualche tempo si svolge una volta l’anno».

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro