Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Giovane montemurlese diventa pasticcera alla scuola di Marchesi

La diciannovenne Ilaria Bozza si è diplomata professionista di pasticceria alla scuola di cucina Alma fondata dal grande chef

MONTEMURLO. La montemurlese Ilaria Bozza, 19 anni, si è diplomata professionista di pasticceria, insieme con altri 45 ragazzi provenienti da 16 differenti regioni alla scuola di cucina Alma, fondata nel 2004 da Gualtiero Marchesi. La Loi ha svolto il periodo di stage a Verona, presso la pasticceria "Flego", avendo come mentore Matteo Flego. Si è così conclusa col brillante risultato di una giovane di Montemurlo la 29ª edizione del corso superiore di pasticceria. Fra i 46 diplomati la prevale ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MONTEMURLO. La montemurlese Ilaria Bozza, 19 anni, si è diplomata professionista di pasticceria, insieme con altri 45 ragazzi provenienti da 16 differenti regioni alla scuola di cucina Alma, fondata nel 2004 da Gualtiero Marchesi. La Loi ha svolto il periodo di stage a Verona, presso la pasticceria "Flego", avendo come mentore Matteo Flego. Si è così conclusa col brillante risultato di una giovane di Montemurlo la 29ª edizione del corso superiore di pasticceria. Fra i 46 diplomati la prevalenza è femminile: 28 donne, in rappresentanza di 16 differenti Regioni.

Come spiega Andrea Sinigaglia, direttore generale di Alma, «uno dei tratti distintivi del nostro corso superiore di pasticceria è rappresentato proprio dalla natura sfidante delle esperienze di stage: la mission di Alma è quella di formare professionisti che da subito siano in grado di affrontare le difficoltà del lavoro quotidiano in un laboratorio di pasticceria o in cucina». Ora, per i 46 neo-pasticceri professionisti si aprono le porte del mondo del lavoro. Con ottime prospettive. Quella del pasticcere, insieme a panettieri, cuochi, falegnami e sarti, sarà infatti una delle professioni più ricercate del prossimo decennio.