Quotidiani locali

Servizio civile, oltre 300 posti con 52 progetti di 20 enti

I giovani interessati devono avere un’età compresa fra i 18 e i 28 anni: percepiranno un rimborso mensile di 433,80 euro

PRATO. Oltre trecento posti col servizio civile per dodici mesi per i pratesi in età compresa fra i diciotto ed i ventotto anni. È uscito il bando 2018 per il servizio civile nazionale e i posti messi in palio dal bando sono davvero tanti con la parte da leone che ovviamente la fa Prato con i suoi 221 inserimenti, seguito da Montemurlo (35), Carmignano (17), Vernio (15), Vaiano (13), Poggio a Caiano (9) e Cantagallo, il comune più piccolo per numero di abitanti della Provincia, con 4 posti a disposizione.

Il servizio civile è un’opportunità offerta dallo Stato di svolgere un’attività a favore della propria comunità, lavorando per 12 mesi con orario di servizio non inferiore alle 30 ore settimanali, ricevendo un rimborso di 433,8 euro mensili. La domanda va presentata entro il 28 settembre all’ente che propone il progetto cui si è interessati. E a Prato gli enti e le associazioni che hanno presentato i progetti e che sono stati approvati sono venti.

I programmi che vengono proposti sono in tutto 52 e coprono quasi interamente il ventaglio previsto dalla legge istitutiva del servizio civile: dall’assistenza agli anziani e ai malati, all’accoglienza ed integrazione, alle attività di informazione e guida per i soggetti a contatto con la pubblica amministrazione, fino alla promozione culturale e sociale, all’educazione e promozione culturale e dello sport, nei più diversi campi.

I progetti. In provincia di Prato il progetto con più posti a disposizione è “Generazione solidale” proposto dalla Confederazione nazionale Misericordie d’Italia: si tratta di un progetto rivolto all’assistenza agli anziani.
Segue, per numero di posti, il progetto “Il giuramento di Ippocrate” con 34 posti proposto dall’Associazione nazionale delle Pubbliche Assistenze e che riguarda l’assistenza a pazienti affetti da patologie temporaneamente e, o permanentemente invalidanti e o in fase terminale. Venti posti li avrà la Misericordia di Montemurlo con progetto Itinerari di solidarietà rivolto all’assistenza agli anziani. Diciassette andranno all’Usl Toscana Centro per il progetto Il servizio civile protagonista nella rete dell’accoglienza. Sedici invece li prenderà la Misericordia di Prato pe ril progetto Solidarietà on the

road, anche questo rivolto all’assistenza agli anziani. Tutti gli altri progetti ed enti hanno avuto assegnati da uno ad un massimo di 9 posti.
Per maggiori informazioni il miglior punto di riferimento è il sito nazionale (www.scelgoilserviziocivile.gov.it).

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro