Quotidiani locali

Sit in dei residenti: "Riaprite la strada"

Prato, via del Bercarello è chiusa con uno sbarramento dal mese di marzo e a Mezzana torna la protesta

PRATO. No alla chiusura di via del Beccarello. No allo sbarramento, come lo chiamano i residenti di Mezzana, alcuni dei quali ieri mattina si sono ritrovati davanti alle transenne e alle barriere in cemento posizionate a marzo. Un sit in con poche persone, ma agguerrite.

Il referente è Luciano Santini, che già a fine marzo, due settimane dopo il posizionamento delle barriere in cemento non l’aveva mandata a dire al Comune. L’ente locale ha motivato la chiusura con i frequenti allagamenti in zona, che metterebbero a rischio l’incolumità di chi passa soprattutto sotto i due tunnel lungo il percorso.

Via del Beccarello – viottolo del Porcile, uniscono Mezzana alla declassata: «La strada – dicono i residenti – viene usata da molti automobilisti come alternativa a viale della Repubblica, consente di saltare il traffico nelle ore di punta. Diciamo pure che è uno svincolo di primaria importanza per la nostra

“sopravvivenza urbanistica”. Si allaga? Basterebbe ripulire le grate che coprono fossi e caditoie, non chiudere 900 metri di strada. E a distanza di tre mesi c’è ancora davanti allo sbarramento un cartello di “Lavori in corso”, quando degli ipotetici lavori non sono mai iniziati».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro