Quotidiani locali

Un nuovo palazzetto dello sport in via Galcianese

Il progetto è stato presentato dal vice sindaco Faggi e dall'assessore Barberis. Sarà pronto in tre anni e ospiterà partite di pallavolo, pallacanestro e pallamano

PRATO. Sarà pronto tra la fine del 2021 e l'inizio del 2022 il nuovo Centro sportivo multidisciplinare di via Galcianese presentato dall'assessore al patrimonio e lavori pubblici Valerio Barberis e dall'assessore allo sport e vicesindaco Simone Faggi. Il progetto preliminare dovrà essere confermato dal progettista che verrà scelto all'interno di una manifestazione di interesse entro fine novembre, per poi dare il via al progetto esecutivo e mettere a punto le procedure di espletamento della gara entro la scadenza del 30 marzo 2019.

La scelta del nuovo complesso è stata fatta nella seduta di consiglio comunale di giovedì scorso. Il progetto prevede la realizzazione, accanto al polo scolastico di via Galcianese, di un palazzetto dello sport composto da due palestre, una struttura di oltre 3.000 metri quadrati che vuole essere funzionale alle esigenze del Polo scolastico e contemporaneamente andare a colmare le carenze degli impianti sportivi presenti sul territorio, come la struttura di Maliseti, che presenta un’altezza non utilizzabile per incontri agonistici ufficiali di pallavolo e pallacanestro.

"Questo progetto vuole essere una risposta importante per cercare di risolvere il problema impiantistico presente in città – ha dichiarato l'assessore allo sport Simone Faggi – Finalmente anche a Prato si potrà praticare lo sport ad alto livello, soprattutto in sport come il basket che ha un movimento molto importante ed ha solo un impianto come le Toscanini per manifestazioni di un certo livello e da risposte anche ad altre due discipline molto seguite come la pallamano e la pallavolo oltre all'area per la ginnastica, dove la palestra Etruria ormai è insufficiente".

La palestra principale, di circa 870 metri quadri e con 11 metri di altezza, verrà usata in orario extra-scolastico principalmente per le attività agonistiche di pallavolo, pallacanestro e pallamano, mentre la palestra sussidiaria - di 580 metri quadri e 7 metri di altezza - andrà ad ospitare le attività di ginnastica ritmica e corpo libero. Al centro dell'edificio, a fare da spartiacque tra le due palestre, gli spogliatoi, il locale infermeria, quello di primo soccorso e per le visite mediche e la sala fisioterapica. Nella palestra principale si prevedono tribune fisse da circa 400 posti più la predisposizione per altre tribune retrattili da circa 100 posti.

Il progetto prevede inoltre la realizzazione di circa 100 nuovi posti auto, nuovi percorsi ciclopedonali di attraversamento dell'area e la sistemazione delle aree a verde di pertinenza del complesso scolastico e sportivo. "Non andiamo a costruire solo un impianto sportivo, è previsto un riassetto complessivo dell'area – spiega l'assessore Barberis – una vera e propria opera di riqualificazione

urbana all'interno del quartiere di San Paolo".
L'investimento è di circa 2 milioni di euro finanziati dal Ministero istruzione, università e ricerca e 1 milione e 200mila euro dell'amministrazione comunale. Per la costruzione dell'impianto saranno necessari circa tre anni.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro