Quotidiani locali

Palpeggiamenti e allusioni sessuali durante le lezioni di guida

Prato, istruttore di 62 anni condannato a due anni dopo le molestie nei confronti di una allieva di 18 anni avvenute fra il 2014 e il 2015

PRATO.  Allusioni sessuali continue, poi degenerate in palpeggiamenti al seno e tentativi di baciarla. Per lei, che all’epoca aveva appena compiuto 18 anni, avrebbero dovuto essere delle normali lezioni di scuola guida per prendere la patente, ma si erano trasformate in un incubo imbarazzante. Per quegli episodi, consumati almeno in quattro diverse circostante fra l’ottobre 2014 e il maggio 2015, un istruttore di guida di 62 anni, è stato condannato questa mattina, 15 maggio, dal collegio del tribunale presieduto dal presidente Gratteri, a 2 anni di reclusione, interdizione dai pubblici uffici per due anni e sospensione dell’attività professionale per tre mesi.

Il giudice ha anche disposto la sospensione della pena se entro sessanta giorni da quando la sentenza passerà in giudicato l’imputato risarcirà la vittima con 5.000 euro. Il reato è

di violenza sessuale. Se il pm Egidio Celano aveva chiesto 3 anni, il difensore dell’imputato, Paolo Cappelli, l’assoluzione.  Durante il processo è emerso che l’insegnante avrebbe avuto un comportamento simile anche nei confronti di un’altra ragazza, che non ha mai denunciato il fatto.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro