Quotidiani locali

Nuova pista di Peretola: via agli espropri, molti proprietari sono pratesi

L'Enac ha avviato l'iter rendendo pubblici gli elenchi dei proprietari di terreni che ricadono nei comuni di Prato, Campi Bisenzio, Firenze, Sesto Fiorentino e Signa 

PRATO. In attesa che si sciolgano ancora i dubbi sulla fattibilità della nuova pista di Peretola (pendono molti ricorsi al Tar) Enac ha avviato l'iter degli espropri relativi sia ai terreni direttamente interessati alla costruzione della nuova pista dell'aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze, che ricadono nei comuni di Firenze, Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino, e marginalmente anche Prato, ma anche sia ai terreni nel Comune di Signa dove dovrà nascere la nuova oasi faunistica destinata a prendere il posto di quella attualmente esistente nella Piana fiorentina. I proprietari dei terreni hanno un mese per presentare le osservazioni.  

leggi anche:

Negli elenchi dei proprietari dei terreni interessati compaiono anche molti pratesi, società pratesi o cittadini di altri comuni ma proprietari di terreni che ricadono nel comune di Prato. Sono presenti, tra gli altri, la società Valore Spa, Enrico Cipriani, Agricola San Mauro, Daniela Alessi, Donatella Alessi, Silvia Alessi, Francesca Caciolli, Francesco Caciolli, Lidia Cantini, Ottorino Catarzi, Carlo Cecchi,  Piera Ghisu, Alta Tensione Srl, Andrea Maurizio Gramigni, Marco Gramigni, Lograte di Lorenzo e Tersa Gramigni, Ralò Srl, Prato Ruilei, Maria Benelli, Giorgio Benelli, Roberto Benelli, Lucia Breschi, Carlo Rubens Coppini, Elena Coppini, Anna Masini, Marisa Assunta Michelacci, Rita Zipoli. 

"Enac fa il suo mestiere, ognuno fa la sua strada". Lo ha detto il sindaco di Prato Matteo Biffoni, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano un commento sull'avvio, a breve, degli espropri da parte di Enac per il potenziamento dell'aeroporto di Firenze. Il Comune di Prato  tra le amministrazioni che ricorrono al Tar contro la nuova pista di Peretola.
 
   Enac ha pubblicato oggi, venerdì 20, sulla stampa l'avviso pubblico con l'elenco dei terreni, che ricadono in quattro comuni, interessati dagli espropri, e tra questi anche quelli di Unipol nell'area di Castello. I proprietari hanno ora trenta giorni per presentare le osservazioni. Della vicenda dell'avviso di Enac per gli espropri parla poi oggi Repubblica Firenze.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro