Quotidiani locali

Dalla dispersione scolastica al diploma di ristorazione: l'esperienza di 17 giovani

Prato, il corso di formazione finanziato dalla Regione è stato effettuato in 24 bar e pizzerie. Venerdì 20 al circolo Curiel la consegna degli attestati

PRATO. È di scena il prossimo venerdì 20 aprile, al circolo 'Eugenio Curiel' di via Filzi a Prato, la cerimonia di consegna di attestati a 17 ragazzi tra i 16 e i 18 anni che hanno partecipato negli ultimi due anni al corso professionalizzante gratuito per diplomarsi in 'operatori della ristorazione di sala bar'. Si tratta di un'opportunità che questi giovani, in obbligo formativo ed iscritti a Garanzia Giovani, hanno avuto grazie a un progetto interamente finanziato dalla Regione Toscana tramite le risorse del POR FSE 2007/2013. Partner dell'iniziativa sono la Formatica S.c.a.r.l., agenzia accreditata sia in Regione Toscana che in Regione Sardegna con sede a Pisa, Sophia S.c.a.r.l. e associazione provinciale Cescot Confesercenti di Prato.

I corsisti, da marzo 2016, hanno avuto modo di poter apprendere la professione con 2100 ore di lezione e alternanza scuola lavoro, partendo dal recupero delle competenze scolastiche di base fino a passare all'approfondimento delle discipline professionalizzanti propedeutiche. Molte le ore di laboratorio didattico, ben 735, in cui gli allievi si sono cimentati nelle attività pratiche nelle diverse discipline, come ad esempio, servizio ed organizzazione della sala, allestimento buffet, caffetteria, preparazione cocktail e snack, con lezioni ospitate all'interno del circolo Curiel stesso. Ore di lezione sono state infine dedicate a laboratori di teatro, su uso e abuso di alcol e sostanze, educazione all’affettività e alla sessualità. Incontri specifici sono stati effettuati, durante il percorso, coinvolgendo i genitori degli studenti.

Dal 20 al 22 marzo scorsi si sono tenuti gli esami, superati da tutti i partecipanti, i quali hanno permesso loro di conseguire la qualifica di III livello EQF per 'Addetto all'approvvigionamento della cucina, conservazione e trattamento delle materie prime e alla preparazione e distribuzione di pietanze e bevande', figura del repertorio regionale delle figure professionali della Regione Toscana.

Ventitré le aziende pratesi che hanno sposato il progetto offrendo le loro strutture per gli stage: nella fattispecie sono i locali Le Barrique, Il Bacchino, Caffè Zarini, Bar Pasticceria Tintori, Caffè Leonardo, Ristorante pizzeria I’ Bruciapadelle, Toscana Fair, Pizzeria Pulcinella, Chef Republic, Caffè Barnaba, Bar Impero, Trattoria I’ Barroccio, Caffè Buonamici, Bar Orgiù, Pizzeria Passaparola, Bar Samarcanda, Bar Pasticceria Filippo & Giancarlo, Korner Caffè, Caffè Glacier, Ristorante Ci Garba, Caffè Figaro, I 2 Marmocchi, Bar Le Dive Cattive.

L'evento del 20 aprile, con inizio alle 11, sarà l'occasione anche per affrontare in maniera più ampia le tematiche del contrasto alla dispersione scolastica e dei percorsi di formazione professionalizzante finanziati per utenza in obbligo formativo. Oltre all'intervento dell'amministratore delegato di Formatica, Andrea Zavanella, sarà data voce agli allievi stessi e alle aziende partecipanti, con proiezione video sul progetto e sul contrasto della dispersione scolastica. La mattinata sarà conclusa, oltre che dalla consegna dei diplomi, da un buffet. A curarlo

saranno i corsisti stessi, sia coloro i quali hanno terminato il biennio di studi, sia gli altri, attualmente in corso, ospitati dal circolo di Paperino, dal Cpia Prato e dallo stesso circolo 'Eugenio Curiel' e che ultimeranno il percorso il prossimo anno.

 

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik