Quotidiani locali

Nardella difende l'ampliamento dell'aeroporto

Il sindaco di Firenze definisce schermaglie i ricorsi al Tar di alcuni comuni della Piana compreso Prato e non vede ripensamenti per i lavori. Sulla stessa posizione il ministro Lotti e il viceministro Nencini

PRATO. "Il progetto della nuova pista dell'aeroporto è ormai una strada imboccata senza ritorno. Qualunque pronuncia, che noi rispetteremo, del giudice amministrativo, può comunque, sulla base delle leggi, essere superata correggendo eventualmente gli atti". Così il sindaco di Firenze, Dario Nardella ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano cosa pensasse dei ricorsi al Tar contro l'ampliamento dell'aeroporto di Firenze annunciati da vari comuni della Piana, tra i quali anche Prato.

leggi anche:

"Andiamo avanti con determinazione, io confido nella correttezza delle procedure. Ovviamente rispettiamo quelle che saranno le pronunce - ha ribadito Nardella -. Ma ancora presto per parlarne: ora si va avanti per l'aeroporto e Firenze non si ferma, e soprattutto non ci preoccupiamo di schermaglie che non servono certo a dare fiducia. Al contrario noi vogliamo dare fiducia alle nostre imprese e al nostro territorio".

Il ministro Lotti. Sul ricorso al Tar del Comune di Prato contro l'ampliamento dell'aeroporto di Firenze "rispetto la decisione del sindaco Matteo Biffoni, ma è una scelta che non condivido. Credo che sull'aeroporto si sia fatto tutto: mi auguro che si arrivi velocemente all'inizio dei lavori, perché questo è  il punto su cui anche il Pd, ed anche il nostro governo hanno fortemente lavorato, e finalmente si è arrivati alla parte finale. Iniziamo i lavori: dopo resteranno solo le polemiche di chi dice sempre no". Così il ministro per lo Sport Luca Lotti ha risposto ai cronisti che a Firenze, a margine della presentazione del primo rapporto sullo sport in Toscana realizzato dalla Regione, gli hanno chiesto un commento sull'argomento.

   "Questo investimento è arrivato alla sua decisione finale, al via definitivo di una infrastruttura importante per la Regione Toscana, per Firenze, la stessa Prato, per tutto il territorio intorno all'aeroporto - ha aggiunto - e credo che si siano date tutte le risposte, osservatori, studi ambientali. Insomma io penso che sia arrivato il momento di farla quest'opera, e penso che non ci sia molto da discutere".

E a chi gli ha domandato se temesse la pioggia di ricorsi annunciati anche da altri comuni della piana fiorentina, Lotti ha ribadito che "le procedure sono state tutte fatte: a regola, nel modo giusto, e a questo punto bisogna iniziare a fare i lavori. Questa  la cosa più giusta e più importante".

Il viceministro Nencini. "La polemica che si aperta sul potenziamento dello scalo aeroportuale di Firenze  è davvero infondata", e "mettere in discussione investimenti già programmati ed una progettazione già valutata dagli organi competenti per correre incontro all'antipolitica, provocherebbe danni a non finire". Lo afferma il viceministro dei Trasporti uscente Riccardo Nencini, in merito alle polemiche sulla realizzazione della nuova pista dello scalo, anche a seguito del ricorso al Tar contro la Via annunciato da vari Comuni tra cui quello di Prato.

   "L'aeroporto di Peretola cresce a ritmo continuo - sottolinea Nencini in una nota -, 5.70% di aumento nel 2017 per un totale di 2.646.050 passeggeri. Solo cinque anni fa erano un milione di meno. In forte crescita anche l'aeroporto di Pisa (+ 4.90% nel 2017 per un totale di 5.222.427 passeggeri; +2.96% anche il cargo)". Per il viceministro, "entrambi gli scali trainano un mercato del volo in espansione, non si danneggiano, danno lavoro e servizi di buona qualità. La società unica ha fatto scuola in Italia".


 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro