Quotidiani locali

Prato, minaccia col coltello il datore di lavoro e si ferisce da sola con la lama

Momenti di paura in via Arcangeli al termine di una lite scoppiata tra una donna e un uomo marocchino

PRATO. Litiga con il suo datore di lavoro. Arriva a minacciarlo in strada con un coltello. Ma alla fine si ferisce da sola con la lama e, una volta disarmata, viene denunciata per minacce aggravate. È accaduto in via Arcangeli a Prato. Progatonisti due marocchini: la donna di 31 anni e l'uomo vittima dell'aggressione.

A intervenire in via Arcangeli, intorno alle 16 di ieri, è stato un equipaggio delle volanti della polizia. La magrebina avrebbe litigato con il suo datore di lavoro per motivi personali legati all'alloggio in cui vive. Dai toni accesi, si è passati alle minacce e, alla fine, la donna ha preso in pugno un coltello e ha cominciato a inseguire il connazionale in strada. Il marocchino, insieme a un passante, è riuscito a disarmarla, ma intanto la donna si era ferita con la lama dello stesso coltello.

Oltre alle volanti in

via Arcangeli è dunque intervenuto anche il personale sanitario del 118 che prestava le cure del caso alla donna. hanno acquisito le generalità della trentunenne marocchina, hanno sequestrato il coltello di cui si era servita per minacciare l’uomo e la hanno denunciata per minacce aggravate.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro