Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni politiche 2018
Lui Pd, lei M5S: uniti dall’amore, divisi dalla politica

Lui Pd, lei M5S: uniti dall’amore, divisi dalla politica

Prato, Gabriele Bosi (Pd) e la compagna Chiara Bartalini (M5S) sono entrambi in lizza per una candidatura alle elezioni

PRATO. Lei scrive di lui: «Molte cose abbiamo in comune: due braccia, due gambe, non lo stesso pensiero. Il mio è giusto, il tuo no». Amore bipartisan, dichiarato sui social network. Da una parte Grillo, dall’altra Renzi. Da una parte il Movimento 5 Stelle, dall’altra il Pd. Su Instagram Chiara Bartalini e Gabriele Bosi appaiono felici e sorridenti: la foto risale al 30 maggio 2016. All’epoca lui era (ed è ancora) il segretario del Pd pratese, lei un’attivista della prima ora del Movimento 5 Stelle, la prima dei non eletti in consiglio comunale nelle liste dei candidati pentastellati.

Nulla di strano, capita che in coppia si sventolino bandiere politiche diverse. Ma stavolta è un’altra storia, le elezioni politiche sono alle porte e i nomi dei due fidanzati rimbalzano nelle stanze della politica per portare un po’ di Prato in Parlamento. Il democratico Bosi (orfiniano) è in corsa per una candidatura nell’uninominale della Camera (già la direzione provinciale di domani dovrebbe sciogliere alcuni nodi) ma il nome del candidato non spunterà prima del 20-25 gennaio, dopo uno scambio incrociato tra la direzione regionale e nazionale del partito. Anche Chiara Bartalini ha fatto un passo in avanti, autocandidandosi per le Parlamentarie del Movimento 5 Stelle, insieme ad altri rappresentanti del meetup pratese. Dovrà sottoporsi al voto on line dei militanti che, tra una decina di giorni, sceglieranno la squadra dei pentastellati da candidare per il Parlamento.

«In casa ognuno ha la sua posizione – si limita a commentare Bosi – Ma è prematuro parlarne, nessuno dei due è ancora candidato».

Solo un po’ più loquace Chiara Bartalini, che premette: «Da regolamento non posso rilasciare interviste».

E poi comunque conferma di aver dato la propria disponibilità a correre per le Parlamentarie, il primo passo per essere inseriti in una lista preliminare che poi verrà valutata dal Movimento e dalla quale uscirà la lista sulla quale saranno chiamati a pronunciarsi gli aderenti al M5S. Passeranno ancora alcuni giorni prima che saltino fuori i nomi dei candidati.

«Ognuno ha il suo cervello - commenta Chiara Bartalini a proposito della diversità di vedute in politica col fidanzato Gabriele - La cosa più importante è il rispetto dell’altro».

Insomma, la politica è importante, ma non

è sempre la cosa più importante quando si sceglie una persona con cui stare insieme. Del resto non mancano sia a livello locale che a livello nazionale precedenti di coppie anche affiatate che la pensano in maniera diametralmente opposta in politica.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro