Quotidiani locali

Sequestrato immobile e macchinari di una ditta di confezioni

La squadra interforze ha ispezionato due ditte gestite da cinesi in via dell'Industria a Montemurlo, la prima è stata trovata regolare, la seconda invece no e sono scattati i sequestri e le sanzioni

MONTEMURLO. Giovedì scorso ha avuto luogo, coordinato dalla Divisione di Polizia amministrativa, sociale e immigrazione della questura di Prato, un nuovo servizio straordinario di controllo in attività produttive gestite da  stranieri. La “Squadra Interforze”, composta nell’occasione da personale appartenente alla squadra di Polizia amministrativa della Divisione Pasi della Questura di Prato, da personale della Polizia municipale di Montemurlo, dei vigili del fuoco, dell’Usl e dell’Itl, ha effettuato il controllo di due ditte cinesi di confezioni, a Montemurlo, in via dell’Industria.

Nella prima ditta sono stati identificati  due cittadini cinesi intenti in attività lavorativa, entrambi regolari, non rilevandosi irregolarità sia di natura penale che amministrativa. Nella seconda ditta sono stati identificati

otto lavoratori e il loro  titolare, tutti cinesi regolari. Dal controllo sono emerse irregolarità che hanno determinato il sequestro amministrativo di 27 macchinari da lavoro professionale, con connessa sanzione pecuniaria pari a 810 euro nonché sequestro penale dell’intero immobile.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik