Quotidiani locali

Quarantenne sfregiato ai giardini del Soccorso, trovato il coltello

L'arma era stata gettata in un cassonetto per la raccolta del vetro. Sviluppi nelle indagini: forse l'aggressore e l'aggredito si conoscevano

PRATO. E' stato ritrovato in una "campana" per la raccolta differenziata del vetro il coltello usato dal rapinatore che nella tarda serata di lunedì 4 dicembre ha sfregiato al volto un quarantenne che stava tornando a casa passando dai giardini del Soccorso, in via Marx. L'arma è stata trovata dai carabinieri, che stanno conducendo le indagini per risalire all'aggressore, descritto come un nordafricano. Ma non è questa l'unica novità nelle indagini. L'altra, forse ancora più importante, è che i due protagonisti della vicenda probabilmente si conoscono, e questo potrebbe fornire una spiegazione alternativa a quella che finora è stata descritta come un'aggressione a scopo di rapina. I carabinieri vogliono vederci chiaro e per questo,

oltre a controllare le immagini delle telecamere di sorveglianza presenti nella zona, stanno sentendo alcuni testimoni che avrebbero assistito all'aggressione. Il quarantenne ha riportato una profonda ferita dalla tempia fino al mento, per la quale sono stati necessari molti punti di sutura.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista