Quotidiani locali

Tre bottiglie molotov contro il camion: distrutto l'autoarticolato

Un camionista pachistano era dentro l'abitacolo quando il mezzo è stato avvolto dalle fiamme. Aveva appena fatto il carico di indumenti destinati al mercato tedesco e olandese. Danno di 300mila euro

PRATO. Un autoarticolato parcheggiato in un piazzale lungo il viale XVI Aprile è stato completamente distrutto da un incendio nel corso della notte tra il 10 e l'11 novembre. L'allarme è scattato intorno alle 3,30 e i vigili del fuoco sono arrivati nel giro di pochi minuti dalla vicina caserma di via Paronese. L'incendio è stato molto rapido e dalla cabina di guida si è presto esteso alla parte posteriore del mezzo. Sul posto anche una pattuglia del Nucleo radiomobile dei carabinieri che stanno facendo indagini per scoprire l'origine dell'incendio.

L'incendio che ha distrutto...
L'incendio che ha distrutto l'autoarticolato (foto Batavia)

Secondo i cararabinieri l'incendio è certamente doloso. Quando si sono sviluppate le fiamme il camionista, un uomo di nazionalità pachistana, titolare di una ditta di trasporti, era all'interno della cabina di guida ed è uscito senza riportare alcuna ferita. E' stato poi sentito a lungo per capire la dinamica dell'episodio e l'eventuale movente di chi ha appiccato il fuoco. Secondo quanto accertato, l'autoarticolato aveva fatto il carico di capi d'abbigliamento destinati al mercato tedesco e olandese. L'autista si sarebbe fermato nella piazzola prima di ripartire e qualcuno ha appiccato il fuoco. Il danno stimato ammonta a circa 300.000 euro.

L'autoarticolato dato alle fiamme al...
L'autoarticolato dato alle fiamme al Macrolotto di Iolo

In base a quanto riferito sul posto dagli amici del camionista pachistano, lui stesso avrebbe visto almeno una persona col volto coperto da un casco integrale da motociclista che si è avvicinato all'autoarticolato e ha lanciato una bottiglia piena di liquido infiammabile. E' quasi certo che all'attacco incendiario abbiano partecipato altre persone, sempre col volto coperto, che poi si sono allontanate velocemente. "Sì, lui era sveglio e ha visto una persona che tirava la bottiglia contro il camion" dicono gli amici. Il fuoco è stato appiccato sia nella parte anteriore che in quella posteriore del mezzo, anche se i danni maggiori li ha fatti davanti. I vigili del fuoco e i carabinieri hanno riferito i primi esiti degli accertamenti al sostituto procuratore Valentina Cosci, che sta conducendo le indagini. In totale sono tre le bottiglie incendiarie che sono state lanciate contro l'autoarticolato. Resta da capire la cosa più importante, cioè il movente degli incendiari.

Quello che resta del camion bruciato...
Quello che resta del camion bruciato in viale XVI Aprile

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista