Quotidiani locali

"Siamo tutti Ai Ping": solidarietà alla donna scippata

L'iniziativa dell'attore Yang Shi: raccoglie foto sul suo profilo Facebook per far sentire la vicinanza all'orientale vittima di un'aggressione e chiedere maggiore protezione alle forze dell'ordine

PRATO. Una serie ritratti da condividere su Facebook dietro alla scritta "Ai Ping uguale Amo sicurezza. Io ci sono". E' l'iniziativa lanciata oggi, 20 gennaio, dall'attore Yang Shi sul tema della sicurezza in generale e delle rapine di cui sono vittime i cinesi a Prato in particolare. Nel suo profilo sul social network Yang ha diffuso un invito a inviargli foto di questo genere per dimostrare solidarietà e vicinanza alla signora Ai Ping, la donna orientale che è stata scippata lunedì 18 in via IV Novembre e che potrebbe diventare il simbolo dei tanti cinesi che da anni vengono aggrediti, spesso da giovani nordafricani, in certi casi per un pugno di spiccioli, in altri per somme più consistenti.

buondì a tutti. lancio un appello agli amici italiani cinesi e non, che vogliono sostenere una collaborazione tra...

Posted by Yang Shi on Mercoledì 20 gennaio 2016

L'iniziativa di Yang arriva a pochi giorni di distanza dal sit in organizzato dall'associazione "Cervo bianco" in via Pistoiese proprio per chiedere alle forze dell'ordine maggiore sicurezza e protezione sul tema delle aggressioni agli orientali. Subito dopo l'appello, Yang Shi ha cominciato a ricevere foto sia da italiani che da stranieri che aderiscono alla sua iniziativa.

leggi anche:

Una delle foto inviate a Yang Shi
Una delle foto inviate a Yang Shi

I COMMENTI DEI LETTORI

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I VINCITORI DEL CONTEST

ilmioesordio, quando il talento ti sorprende