Quotidiani locali

Vocabolario pratese-italiano / Lettera T

Le parole sulla bocca di tutti i pratesi: aggiungete le vostre tra i commenti alla lettera corrispondente

Tamburlano

Oggetto ingombrante, non adatto al luogo dove è stato messo (con senso dispregiativo). “Ottavio, lèalo qui' tamburlano dall'ingresso! E un ci sta bene lì!”
(da Giacomo Bigagli)

 

Tarabaralla

Pressappoco, suppergiù. “Saranno stati tarabaralla una quindicina!”.

 

Tarpanicchio

Individuo di piccola statura e peso

 

Tega

Resca del grano, lisca di pesce; tegoso (capello ispido)

 

Tirare

Costare. “Quanto tira all'etto quel formaggio?”
(da Giacomo Bigagli)

 

Tiritomboli

Ruzzoloni. A tiritomboli: in maniera precipitosa o anche rovinosa, in fretta e furia

 

Tirosecco

Tic (agli occhi)

 

Toccarne

Buscarne, prendere le botte. “Se non la smetti ne tocchi”

 

Tocco

Le ore 13 (pronunciato con l'“o” chiusa)

 

Tofìzzolo

Qualcosa di attofizzolato, molto spiegazzato e raggrinzito: "Nun te la mettere corésta camicia! Un to lo ' edi l' è tutta un tofizzolo!"
(da Giacomo Bigagli)

 

Toma

Luogo soleggiato al riparo dal vento; “stare a toma”

 

Torsolo

Torso di mela, pera ecc.

 

Totterare

Parlare esprimendo critiche o anche pettegolezzi, insinuazioni. “Tu  sta' sempre a totterare su icché fo io”. “Icché le totterano quelle beghine. Sicuramente le dican male di qualcuno!”
 

Totterone

Brontolone; chi critica e si lamenta sempre

 

Trabiccolo

Armatura di legno a forma di cupola al quale veniva appeso lo scaldino da tenere dentro il letto.

Oggetto, mobile o veicolo apparentemente precario, inaffidabile o malfunzionante.

 

Tracàne

Dicesi di persona grassa, che si abbuffa di continuo e con voracità. “Per forza gli ha la trippa, e mangia come un tracàne!”
(da Giacomo Bigagli)

 

Traccheggiare

Indugiare, perdere tempo (prima di una decisione o di un'azione)

 

Tramenare

Maneggiare; portare di qua e di là oggetti, dandosi da fare in modo un po’ confuso e disordinato (“Icché tu trameni con tutti codesti vestiti sparsi su i' letto”) 

Cercare qualcosa rovistando (“L'ho visto che tramenava ne' mi' cassetto”). 

 

Tramenìo

Atto del tramenare

 

Tramutare

Spostare cose/oggetti
(da tommaso78)

 

Transito

Traffico. “Non passare da i' viale, c'è troppo transito”

 

Tremotìo

Baccano, grande scuotimento, traballamento o sconquasso accompagnato da rumore fragoroso, prodotto da persone che saltano, da oggetti pesanti trascinati. “Digli qualcosa a' ragazzi, fanno un gran tremotìo di là”. (Derivazione di tremoto, distorsione di terremoto)

 

Tribbiare

Rovinare, fracassare

 

Tribbiato

Stanco, indolenzito in tutte le membra per una grossa fatica

 

Tribbìo

Disastro, sfacelo, sconquasso

 

Tritèllo (fare un)

Distruggere, in senso figurato, in risposta a un'azione di altri ritenuta scorretta. "M'ha portato via i' subbio senza di' nulla a nessuno!" Ora vo ni' su' stanzone e fo un tritèllo!". Si usa anche “tritìo”.

(Il tritello è un sottoprodotto della molitura dei cereali ottenuto rimacinando i semolini e costituito da fini particelle di crusca, del germe e da farina).
(da Giacomo Bigagli)

 

Trogolìo

Mescolanza sgradevole, guazzabuglio

 

Troiaio

Luogo pieno di sporcizia (dal luogo dove si tengono i maiali)

 

Tuba

Colpo, tiro. “Tirò una tuba da centrocampo e fece gol”

(da Giacomo Bigagli)

 

AGGIUNGI UNA PAROLA NEI COMMENTI

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro