Menu

Vocabolario pratese-italiano / Lettera S

Le parole sulla bocca di tutti i pratesi: aggiungete le vostre tra i commenti alla lettera corrispondente

Saltabecca

Cavalletta. (Pronunciato spesso “sartabecca”)

 

Sarcigno

Tiglioso o duro nel caso di cibo; introverso nel caso di persona

 

Sballottare

Dondolare, scuotere; di bambino tenuto in braccio e fatto sussultare

 

Sbarellare

Barcollare, avere giramenti di testa e anche dire cose inconsulte prive di logica. Sentito a Prato anche "sbarullare" che potrebbe avere lo stesso significato, originario forse da "rullo", "uscire dai rulli"
(da Giacomo Bigagli)

 

Sbatacchiare

Sbattere violentemente e con malagrazia (dal batacchio della campana)

 

Sbergolare

Fare bergoli (gli alti miagolii di un gatto)

 

Sbertucciare

Stropicciare, sciupare, sgualcire

 

Sbeucchiare

Con senso negativo ci si riferisce a persona che beve troppo. "Cordelio gli ha preso una brutta piega! Gliè sempre alla casa di' popolo a sbeucchiare!"
(da Giacomo Bigagli)

 

Sbombare

Uscire fuori dalla propria sede con un rigonfiamento. “C'è umido nel muro, guarda come gli sbomba l'intonaco”

(da Giacomo Bigagli)

 

Sbrano

Strappo di una stoffa

 

Sbratto

Sgombero; stanza da sbratto (dove si tiene la roba inutilizzata)

 

Sbrecca

Giovane donna o ragazza di aspetto e comportamento disordinato, un po' cialtrona (vedi anche “struffella”)

 

Sbreccato

Rovinato (ad es.del bordo di un recipiente)

 

Sbrendolare

Pendere, ciondolare (di indumenti); pendere in maniera disordinata, cascare a brandelli

 

Sbrendolente

Indumento troppo largo che casca da tutte le parti

 

Sbrendolo (Sbrendolone)

Lembo di stoffa, brandello che ciondola

 

Scacanìdio

Ultimo nato nel nido, bimbo gracile, un aggeggino

 

Scaciare

Mancare di poco, non colpire o colpire di striscio (ad es. il pallone)

 

Scangeo (Sganceo)

Fare uno scangeo: creare confusione o giocare un tiro mancino

 

Scanicare

Seminare oggetti o lasciarli sparsi in disordine

 

Scanicato

Non raggruppato, uno in qua e uno in là, uno prima e uno dopo. "Nencini gli ha fatto la selezione su i' San Baronto. Gli altri corridori son passati tutti scanicati"
(da Giacomo Bigagli)

 

Scaracchiare

Sputare con violenza e rumore

 

Scarcagnàto

Povero in canna e pertanto malmesso nel vestire; si usa anche riferito alle cose. “Gli era tutto scarcagnàto, m'ha fatto compassione!” “Questo mobile gli è tutto scarcagnato, gli andrebbe rimesso a posto”
(da Giacomo Bigagli)

 

Scarcassa (scarcassina)

Auto poco affidabile

 

Scarcoio

Vecchio e da buttare via (dal letterario “squarquoio”)

 

Scarzabubbolo

Individuo di scarse capacità e risorse fisiche, destinato alle retrovie.

 

Scatenacciare

Fare un rumore che somiglia a quello di catene, ferraglia

 

Scatricchiare

sbrogliare capelli intricati

 

Scattivare

Togliere la parte guasta, “cattiva”, soprattutto a frutta e verdura.

(da Giacomo Bigagli)

 

Scattoso

Irascibile, impulsivo, lesto ad arrabbiarsi. "Nun leticare co' i' pastore! E gliè scattoso”
(da Giacomo Bigagli)

 

Scemare

Diminuire. “Leva e non metti ogni bel monte scema”

 

Schiccherare

Bdi gusto, ripetutamente e in discrete quantità, vino o liquori. “Gli piace schiccherare”. Da “chicchera” (tazza)

 

Sciamannato

Malvestito, in disordine. "Ravversati i' capo! Tu pari uno sciamannato!”

Sciatto, scomposto, disordinato (anche in senso morale)
 

Sciantillì

(da Chantilly, città francese). Stivali di gomma.

(da Giacomo Bigagli)

 

Sciocco

Poco o per niente salato.

 

Sciòrta

Diarrea
(da Giacomo Bigagli)

 

Sciupìo

Spreco di materiale

 

Scombussolare

Mettere sottosopra (anche sentirsi: “sono ancora scombussolato, dopo quello che ho visto”)

 

Scomparire

Vergognare, fare una brutta figura (“comportati bene, non farmi scomparire”)

 

Sconfinferare

Convincere. (“Questa cosa non mi sconfinfera”: non mi convince)
 

 

Scordare

Dimenticare

 

Scrio

Nudo e crudo, misero, con niente di più; puro e semplice, puro e genuino. Usato in genere raddoppiato: “Assaggialo così, scrio scrio”

 

Scuretto

Anta di legno che chiude la finestra

 

Sdotto

Malvestito, sciatto nell'abbigliamento. Abbandonato, maltenuto (di un luogo)

 

Sdraioni

Sdraiato. “Non stare sdraioni, un tu digerisci”
(da Baste)

 

Sdrucciolare

Scivolare

 

Seddìe

Rafforza una negazione (“no davvero”)

 

Seggiola

Sedia

 

Seguitare

Continuare

 

Semel (semelle, semellino, semmele)

Panino , leggero e soffice da inzuppare preferibilmente nel caffellatte. Alcuni anziani chiamano ancora così i panini tondi. Il termine è un riferimento alla parola austriaco-tedesca semmel, che indica appunto "panino", forse sentita in tempo di guerra

(da Alessio Renzo Bernocchi e Martina Altigeri)

 

Sentita (a)

Con cautela, con i piedi di piombo (procedere a sentita). “Accendi la luce sulle scale. Un c'è bisogno, vo a sentìta”. “Come fo a sapere quando posso fare a meno delle stampelle? La vada a sentita”

(da Giacomo Bigagli)

 

Serqua

Dozzina. Unità di misura usata in special modo per le uova             

(da Franco Barchielli e Riccardo Calamai)

 

Sfruconàre

Perforare, trapanare, movimento (anche manuale) a mo' di trapano. "Maleducato, nun te lo sfruconàre i' naso!”, “Nel lavandino l'acqua la un va giù, prova a sfruconarlo”
(da Giacomo Bigagli)

 

Sgancìo

Di sgancìo: a malapena. “Ci sono entrato di sgancìo”

 

Sgarbata

Che ha perso la forma. “Quella maglia l'è tutta sgarbata”

 

Sghezzare

Scheggiare

 

Sgorata

Il segno di una colatura

 

Sgrimolo

Angolo, orlo di una superficie. “Non mettere il bicchiere sullo sgrimolo”

 

Sguerguenza

Gesto o risposta sgarbata (“ehi, non fare sguerguenze!”)

 

Sistola

Canna di gomma per annaffiare

 

Sito

Puzzo

 

Sizza

Freddo

 

Smiscea

Accozzaglia di oggetti minuti, piccoli.

Poco valore, misera quantità, inezia: “L'ho pagato una smiscea”

 

Smorgenda

Quantità enorme, ammasso disordinato di roba

 

Soggrillo

Aumento della posta, ripetere qualcosa, anche "soggrillare". "Gli era bono coresto vinsanto! Dammene un attro soggrillo!”
(da Giacomo Bigagli)

 

Sommommolo

Frittella di riso (fig. pugno, cazzotto)

 

Sortire

Uscire; “sorti di qui”: allontanati, via di qui

 

Spagliolìo

Gruppo sparpagliato, disordinato, che va in direzioni diverse. "Tirò l'acqua dalla finestra su quei ragazzi, ci fu uno uno spagliolìo”, “Tu hai fatto uno spagliolìo”
(da Francesca Vattiata)

 

Spampanato

Aperto, non racchiuso: detto di una pianta o di un fiore

 

Sparpagliare

Spargere più cose in luogo, mettere in disordine cose ordinate

 

Specie

Fare specie (destare meraviglia, trovare strano)

 

Spellegrire, spellegrirsi

Scuotersi, svegliarsi; liberarsi dalle nebbie del sonno e dell'inerzia

 

Spelluzzicare

Mangiare prelevando piccoli pezzetti con lentezza, quasi di malavoglia; anche: piluccare

 

Spenzolare, spenzolarsi

Sporgere, sporgersi

 

Spericolone

Pessimista, chi fa pronostici negativi: “non fare lo spericolone come al solito”)

 

Spetezza

Bambina (o ragazzina, o anche giovane donna) ciarliera, estroversa, curiosa, peperina (praticamente una piccola rompicoglioni...)

 

Spipare

Strabuzzare gli occhi

 

Spippirillente

Molto vistoso, con colori eccessivamente brillanti

 

Sporto

Apertura, portone, porta, per lo più di un negozio o attività commerciale. "Quanti sporti c'ha Mattonella su i' Corso?"
(da Giacomo Bigagli)

 

Spostatura

Risposta o rimprovero fatto in tono brusco, irrispettoso

 

Spregio

Sgarbo, atto con cui si esprime malanimo verso una persona; l'azione di fare qualcosa di negativo verso qualcuno ben sapendo che l'avrà a noia. Scherzo malevolo. (“M'ha fatto uno spregio, m'ha rotto i' vaso di fiori sulla finestra. Ora glielo dico alla su' mamma”; O guarda se un m'ha ributtato i' sudicio davanti a casa. Par che me lo faccia a spregio”)

 

Spregioso

Chi ha la tendenza o l'abitudine a fare spregi

 

Spucinìo

Fare uno spucinìo: buttare all'aria, ma anche fare una strage, un massacro (“Se gli usciva di strada a quella velocità faceva uno spucinìo”).
(da valentino58)

 

Squarascio

Violento scroscio di pioggia

 

Squisio

Richiesta di sospensione durante un gioco tra ragazzi

 

Stadera

Bilancia

 

Stantìo

Vecchio, andato a male

 

Stecchetto

Stare a stecchetto; seguire una dieta rigorosa, un regime. Fornire scarsa quantità di cibo o di denaro

 

Stecco

Nulla, niente; nell'espressione: “Tu hai detto stecco!” (“Quanto ci vuole a far questo lavoro?” - Ci vorrà un milione” - “Un milione? T'hai detto stecco!”)

 

Storta

Distorsione (“gli è cascato e s'è fatto una storta a un piede”)

 

Stracanarsi

Sottoporsi a fatiche e strapazzi

 

Stracanata

Faticata: “Per fare i' trasloco ho fatto una stracanata”

 

Stracco

Molto stanco; a volta abbinato a “macolo”: “sono stracco macolo”

 

Strambottoli

Discorsi senza senso; parole storpiate

 

Strasciconi

Buttato per terra, senza cura; per estensione: in disordine (“è la maglia nuova, non tenerla a strasciconi”). Anche stare in giro senza un motivo (“torna subito, non stare a strasciconi”)

 

Stricco

Avaro, tirchio

 

Strinto

Stretto

 

Strippata

Mangiata eccessiva, abbuffata

 

Strizza

Paura (dolori e spasmi all'intestino)

 

Strizzone

Dolore forte e improvviso alla pancia

 

Strogolare (trogolare)

Mangiare imbrattandosi e macchiandosi (dal trogolo in cui mangia il maiale)

 

Strogolone (trogolone)

Detto in senso spregiativo di qualcuno che mangia sporcandosi.

Per estensione, si dice anche di chi si sporca pasticciando in cucina.

A volte riferito anche a chi parla in maniera confusa e sconnessa senza farsi intendere.

 

Stronfiare

Sospirare rumoroso, anche in segno di disappunto

 

Struffella/o

Persona disordinata, nell'aspetto; superficiale

 

Struggimento

Languore di stomaco

 

Stucco

Noioso, fastidioso, che trova da ridire su tutto - vd calìa

 

Sudiciumàio

Sprocizia, luogo pieno di sporcizia. “Bada che sudiciumaio, piglia una granata e spazza”

(da Giacomo Bigagli)

 

Suffumigi

Soffumi

 

Suzzare

Assorbire un liquido

 

Sversata/o

Senza verso, senza grazia. Persona sguaiata, sgarbata. “Quando si va dagli zii,

comportati bene, non fare lo sversato” 

 

AGGIUNGI UNA PAROLA NEI COMMENTI

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Prato Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro