Chen e Hu i cognomi più diffusi a Prato, solo terzi i Gori

Nella classifica dei cognomi più diffusi 6 su 7 sono cinesi. Tra i nomi primeggiano Andrea e Maria, utilizzati anche da molte famiglie straniere

    PRATO. Sono Chen e Hu i cognomi più diffusi a Prato. Solo al terzo posto ci sono i Gori. A stabilire il primato orientale dei Chen (1.272 presenze, nel 2011 erano 1.100) e degli Hu, con i quali si giunge a quota 1.145 (i Gori si fermano a 1.082), è la fotografia scattata dall’ufficio statistica del Comune di Prato che stila la graduatoria dei primi cento cognomi più diffusi in anagrafe e registrati al 31 dicembre 2012. E se la classifica premia i Chen, con una percentuale dello 0,67% sul totale, sui campanelli delle abitazioni ormai gli Hu (0,60%) soppiantano i Gori (0,57%), inseguiti a distanza dagli Zhang (0,44%). E poi largo ai signori Lin (quinti), Huang (sesti) e Wang (settimi).

    Per ritrovare un cognome nostrano, dobbiamo scendere all’ottavo posto: anche lì però sono dolori perché i signori Rossi, 660 presenze in città, sono insidiati dai Li presenti in 612 all’anagrafe. Gioco duro anche per i 590 pratesi che di cognome fanno Innocenti: sono decimi in classifica, marcati in modo stretto dagli Zheng (581).

    Scorrendo l’elenco, bisogna scendere alla 14esima posizione per ritrovare cognomi più familiari. I Lombardi sono in buona compagnia dei Baldi, Guarducci, Bartolini, Cecchi e Melani: proprio i Melani (456) per un soffio rubano il 19esimo ai signori Wu (455).

    Nel quadro ben tracciato dagli esperti di statistica del Comune, anche se l’onomastica sembra declinarsi in salsa orientale, sui primi cento cognomi in graduatoria quelli cinesi sono solo una ventina. Succede perché, in realtà, in Cina i cognomi non sono così numerosi e diversi come in Italia: questo spiegherebbe dunque la loro preponderanza a Prato.

    Un altro capitolo è quello dei nomi più utilizzati tra i cittadini stranieri: un interessante spaccato d’integrazione è quello che emerge dai dati dell’ufficio anagrafe, con gli italianissimi Matteo, Andrea e Alessio che si aggiudicano il podio. Al nome dei due apostoli (Matteo e Andrea) rispondono, rispettivamente, 99 e 78 persone con passaporto non italiano, mentre 74 residenti si chiamano Alessio. Quarto e quinto posto per i primi nomi stranieri che incontriamo in graduatoria e che provengono dalle terre del Maghreb, con i vari Mohamed (73) e Ahmed (68) che spiccano nel panorama, mentre per incrociare il primo nome cinese (Wei) dobbiamo scorrere fino alla 25esima posizione. Del resto, è nota l’attitudine dei genitori cinesi a registrare i figli appena nati all’anagrafe pratese con nomi italiani. Sul versante femminile non ci si discosta dalla tradizione. Le cittadine straniere rispondono in maggioranza a Elena (147), Maria (125) e Angela (80), ma vanno forte anche Sofia, Cristina e Sara. Xiaoyan è il primo nome femminile di origine cinese che si piazza al numero 17 in graduatoria (44), incalzato da Fatima (42).

     


    Eliminando la suddivisione tra italiani e stranieri, nel complesso Maria rimane comunque la regina nella classifica “rosa” (1,90%, pari a 1.868 presenze), seguita da Francesca e Giulia, mentre tra i maschi pratesi la maggioranza si chiama Andrea (2,62%, pari a 2.422 presenze), Marco e Francesco. Fanalino di coda nella classifica dei primi cento nomi più comuni sono Carmelo e Graziano (0,13%) per gli uomini, Liliana e Maria Luisa per le donne (0,20%).

     

     

    26 giugno 2013

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ