Quotidiani locali

qui pontedera 

Benedetti e Tommasini, due giovani rampanti per l’attacco granata

Nel test col San Donato Tavarnelle attesa per Filippo Serena Mister Maraia riproporrà la squadra col solito modulo 3-5-2

PONTEDERA

San Donato Tavarnelle, nuova tappa di avvicinamento al Pontedera edizione 2018/2019, quello che punta a partire forte per provare a raggiungere la salvezza con la massima tranquillità, sperando in qualcosa di più della “semplice” permanenza in serie C. Dopo il 4-0 al Livorno e al 3-2 al Tuttocuoio, i granata di Ivan Maraia scenderanno in campo domani con la formazione che milita nel campionato di serie D con l’obiettivo di cementare il 3-5-2 e di valutare ulteriormente quelli che sembrano essere le seconde linee. Ma che stanno facendo molto bene, come Riccardo Benedetti, che contro i neroverdi ha segnato due reti.

Ma i riflettori di staff tecnico, dirigenti e tifosi saranno puntati anche sul centrocampista Filippo Serena, arrivato dal Venezia al posto di Mario Gargiulo, venduto all’Imolese. Probabile che anche per lui ci sia spazio nell’amichevole do domani alle 18 allo stadio Mannucci.

Ma è in attacco che Maraia dovrà valutare bene le scelte. Al momento i titolari sembrano essere Daniele Mannini e Lorenzo Pinzauti, con l’ex Pisa dietro alla giovane punta di cui si è parlato a lungo per un eventuale trasferimento in questa sessione di mercato, ma che poi il direttore generale Paolo Giovannini ha deciso di tenere per farlo crescere ancora e sfruttare le sue doti di attaccante dal buon fiuto del gol e dalla grande mobilità su tutto il fronte avanzato.

Benedetti, però, insidia i due per un posto da titolare. Così come sta facendo Christian Tommasini. Col San Donato Tavarnelle è possibile un loro impiego prolungato, anche per testarne qualità e livello di preparazione.

Resta difficile, invece, un cambio di modulo per fare spazio ai “giovani rampanti” che sono stati acquistati per allungare la panchina e offrire al tecnico un’ampia varietà di scelte. Il 3-5-2 resta un modulo caro a Maraia e che a Pontedera ha segnato un’epoca, visto che lo utilizzava praticamente sempre anche il predecessore dell’attuale tecnico, Paolo Indiani.

Il Pontedera si sta preparando

alla nuova stagione su cui, però, pende la grossa incognita della data d’inizio del campionato di serie C. Le tante esclusioni e i conseguenti rispescaggi, per non parlare dei ricorsi stanno creando un caos difficile da decifrare. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro