Quotidiani locali

il premio

La sfilata dei bomber di casa nostra, in vetrina grazie al Tirreno e a Radio Bruno

Pontedera: successo dell’edizione numero 33 del Trofeo Goleador al centro sportivo Bellaria

PONTEDERA  Il Tirreno e Radio Bruno. Il calcio raccontato sulle pagine di giornale, le emozioni della domenica trasmesse alla radio. Due facce dello sport più seguito del mondo. Un sodalizio che da 33 anni dà vita al Trofeo Goleador, iniziativa portata avanti anche grazie al supporto del Gs Bellaria Cappuccini.

Lunedì sera, negli impianti sportivi della società pontederese, sono state premiate le più belle favole sportive della regione. Giocatori e club che, nel loro piccolo, hanno scritto un pezzo di storia del pallone. Il Trofeo Goleador premia le eccellenze di casa nostra, ma non solo. Perché dal palco arrivano anche le notizie. Felici, come la riconferma del mister della Sanromanese, formazione impegnata nel campionato di Prima categoria, Fabio Chetoni, e drammatiche, come quella annunciata da Gioiello Buonaguidi, presidente dell’Orentano. «Abbiamo dominato la Seconda categoria, ma siamo a un passo dalla chiusura dei battenti. Abbiamo fatto un’assemblea pubblica - ha raccontato con gli occhi bagnati dalla commozione il patron dell’Orentano - ma non sono emerse persone interessate a far proseguire il calcio del paese. Non ci è rimasto che intavolare una serie di trattative per fonderci con altri club».

Ma il calcio è prima di tutto uno sport. E lo sport ha il dovere di trasmettere dei valori di vita, soprattutto ai giovani calciatori. Gli Esordienti del Gs Bellaria, guidati da Pietro Simoncini, in questo senso, hanno dimostrato di aver imparato molto, compiendo un grande gesto durante il campionato. Hanno fatto segnare gli avversari dopo aver rifilato loro un gol contestatissimo. Un modo per ricordare a tutti che il risultato, quando si parla di bambini di 13 anni, non è l’unica cosa che conta.

Dai calciatori del futuro, a quelli che sono pronti a consacrarsi nell’olimpo del pallone. È il caso di Lorenzo Pinzauti del Pontedera, 8 reti in serie C con la maglia granata, corteggiato dal Carpi, in serie B. «Non ho ricevuto alcuna offerta - ha fatto sapere - a Pontedera sto benissimo e sono pronto a restare».

Una grande auto, però, ha bisogno di un grande pilota. E in questo caso, i piloti, sono addirittura due: Marco Nardi e Maurizio Bolognesi. Le voci storiche di Radio Bruno. Amante delle statistiche, impeccabile e gran conoscitore di calcio, Marco Nardi è una presenza fissa nelle orecchie degli amanti del calcio. Dinamico, spigliato e tagliente nelle sue considerazioni, Maurizio Bolognesi da anni “gestisce” la domenica di calcio di Radio Bruno. Due fedeli compagni degli sportivi della Toscana e non solo. Due protagonisti eccellenti, per un grande evento: il Trofeo Goleador.

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro