Quotidiani locali

ECCELLENZA: verso il big match fucecchio-cuoiopelli 

Mister Cipolli: «Sarà un derby tosto»

Il tecnico biancorosso sfida il suo passato: «Contestazioni? Ci stanno»

SANTA CROCE. Andrea Cipolli - mister della Cuoiopelli - sa benissimo che la partita di domani per lui non sarà come le altre. Oggi guida i biancorossi in cima alla graduatoria, ma soltanto l’anno scorso era il condottiero della stupenda cavalcata del Fucecchio nel campionato di Promozione.

Cipolli è consapevole che il suo passaggio da Fucecchio a Santa Croce non è stato visto di buon occhio. Ma lui prova a stemperare gli animi: «Non mi aspetto un’accoglienza trionfale, mi rendo conto di quello che è stato. E se ci sarà qualche persona contrariata lo accetterò, fa parte del gioco. Son cose che accadono, dalla serie A fino ai dilettanti. Sono sicuro che sugli spalti sarà una bellissima partita». Poi c’è il confronto sul campo, che Cipolli immagina sarà molto combattuto: «Visto che è un derby, peraltro molto sentito e con una grande storia alle spalle, credo che tecnicamente non sarà una partita spettacolare. Ci saranno tanto agonismo, cartellini e cattiveria sportiva, nei limiti del regolamento. D’altronde la posta in palio sarà alta per entrambi, per differenti motivi». I cugini rivali devono fare punti per iniziare la risalita e quindi non sarà un match come gli altri: «Noi andremo al Corsini senza presunzione, ma con rispetto, consapevoli che siamo in un periodo di grande forma. La squadra sta andando oltre ogni più rosea aspettativa, ormai siamo una realtà. I 3 punti in palio sono gli stessi di ogni domenica, ma la partita non sarà come le altre. Chiaramente noi partiamo col favore dei pronostici, poi però il pallone è tondo e ci sono variabili che non possiamo controllare, il calcio è bello anche per questo. Il Fucecchio deve vincere e iniziare la risalita, sarebbe una svolta positiva per loro. Io spero che il Fucecchio svolti, però non da domani».

Obiettivo primario della Cuoio è, invece, portare via punti dal Corsini: «Non dobbiamo perdere: anche pareggiare, in una delle partite più difficili per noi da qui alla fine del campionato, sarebbe un buon risultato. Vorrebbe dire aver superato incolumi uno scoglio decisivo, una partita in meno da qui alla fine». La Cuoiopelli ha 27 punti più del Fucecchio: 44 contro 17. Le due squadre condividono un dato statistico che fa riflettere: entrambe hanno subito 16 gol e sono fra le difese meno battute del campionato di Eccellenza (girone A). La differenza, però, sta nei gol segnati: 38 contro 14, cioè il miglior attacco contro il peggiore. Oltretutto il Fucecchio dovrà far a meno del suo bomber, Lorenzo Sciapi, per squalifica. L’ex Viareggio è il terzo miglior realizzatore
del campionato, con 8 gol, alle spalle di Matias Vegnaduzzo del Grosseto (15 gol) e del rivale biancorosso Luca Andreotti, a quota 14. La scalata per i bianconeri si preannuncia ripida, ma la magia del derby sta nella sua imprevedibilità.

Marco Sabia

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon