Quotidiani locali

Pontedera: la società non è più in vendita

I dirigenti intendono restare. Mercato, si raffredda la pista Santini

PONTEDERA. Il desiderio del Pontedera per l’attacco è Claudio Santini. Ma al momento è una suggestione lontana. Intanto, però, sembra avviarsi verso una decisa schiarita la situazione societaria del club granata.

Sono giorni movimentati negli uffici dell’Ettore Mannucci, tra calciomercato e questioni che vanno oltre il calcio giocato. Due i nodi da sciogliere in tempi brevi: il nome del sostituto di Pesenti e la posizione dei vertici del club. E mentre sul fronte trattative tutto tace e la situazione è completamente in mano al direttore generale Paolo Giovannini, i massimi dirigenti sembrano essersi decisi.

Nessuna cessione. Con ogni probabilità nei prossimi giorni la società del Pontedera uscirà allo scoperto, dichiarando la volontà di rimanere al timone del club. Il comunicato in cui, all’inizio dell’ottobre scorso, i dirigenti si dicevano pronti a farsi da parte e a cedere gratuitamente l’Us Città di Pontedera a chi proponesse un progetto serio, ora, sembra acqua passata. Pare che il presidente Paolo Boschi e gli altri membri del consiglio d’amministrazione stiano per fare un passo indietro. Tutto resterà come prima. Nessun acquirente. Anche se negli ultimi mesi alcune offerte, più o meno timide, sono arrivate. Piani che non hanno convinto la dirigenza, che ora sembra intenzionata rafforzare il pacchetto economico a sostegno del club. Possibili, e probabili, nuove facce all’interno della società, che, però, manterrà la solita guida. La vicenda legata alla proprietà del club deve essere risolta in fretta, anche perché a questa è legato l’eventuale prolungamento del direttore generale Paolo Giovannini, che ha un contratto fino al 30 giugno 2019.

Gelo Santini. Giovannini ci sta provando: vorrebbe riportare in granata Claudio Santini, che nell’estate scorsa ha lasciato il Pontedera per trasferirsi all’Ascoli, in serie B, con cui, al momento, ha totalizzato 11 presenze e 1 rete. Il reparto attaccanti bianconero, a oggi, conta quattro prime punte: Perez, che però è sul piede di partenza, Ganz, Rosseti e Favilli, infortunato e previsto in rientro a maggio. Più le mezze punte Varela, ex Pisa, e il neo arrivato Martinho. Inoltre, nei prossimi giorni il Picchio potrebbe assicurarsi anche Monachello, altro centravanti. Santini non è la prima scelta di mister Serse Cosmi, ma può comunque giocarsi le sue carte. Per ora non sembra intenzionato a cambiare aria, salvo che la società non lo inviti a farlo. E se dovesse lasciare le Marche, non è detto che scelga la maglia granata: un top club di serie C sicuramente lo ingolosirebbe di più. L’ultima parola, comunque, non è ancora detta, le parti continuano a parlare.

Tormentoni e new entry. Bunino, classe 1996 di proprietà della Juve, e Shekiladze, nato nel 1992, dello Spezia, sono
i tormentoni del mercato. Bunino è in vantaggio, anche se Giovannini potrebbe virare verso un nome a sorpresa. Non sono esclusi colpi di scena. Intanto, il Pontedera, a breve avrà certezze per ciò che riguarda la società. E di questi tempi, vedi Modena e Vicenza, non è poco.



TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro