Quotidiani locali

All’ospedale Lotti 

Pronto soccorso in tilt, a decine in attesa

Pomeriggio di super lavoro con i cittadini che protestano e il personale costretto a turni di lavoro massacranti

PONTEDERA

«Venite a vedere cosa succede al pronto soccorso. Ci sono 48 persone che aspettano, mancano le barelle, le sedie a rotelle, non avevano nemmeno il ghiaccio da mettere su un ginocchio. Il personale, medici e infermieri, è gentile ma come fanno a lavorare in queste condizioni?». La protesta è di un cittadino che, stanco di aspettare al pronto soccorso dell’ospedale Lotti in un pomeriggio “infernale” per le numerose richieste di soccorso che hanno costretto il personale a turni di lavoro massacranti, ha deciso di far sapere cosa succede al pronto soccorso. «La buona sanità è quella che è capace di accogliere persone bisognose di cure e di trattarle con dignità. Quale dignità ci può essere a lasciare gli anziani per un giorno su una barella in un corridoio?». La rabbia del cittadino è grande e anche la pazienza degli operatori, come ci racconta, viene messa continuamente a dura prova, oltre al fatto che sono continuamente esposti al rischio di commettere errori in quanto lavorano sotto stress.

Siamo andati a vedere ed effettivamente ci siamo resi conto che il pronto soccorso era sold out. Vale a dire esaurito, con posti in piedi senza rendersi conto che quando se una famiglia si rivolge all’ospedale vuol dire che ha già un problema.

Quella di ieri è stata una giornata di grande lavoro, di super affluenza, per il pronto soccorso. Ci sono barelle ovunque, nei corridoi, nelle stanze laterali, negli ambulatori. «Per accorciare i tempi gli infermieri fanno i prelievi di sangue nei corridoi – racconta una cittadina – non sanno più neppure loro come fare. Devono seguire tante persone. Non è il problema di un pomeriggio ogni tanto, a quanto abbiamo capito succede spesso».

A mandare in tilt il pronto soccorso è anche la difficoltà per i medici dell’emergenza

di reperire posti letto nei vari reparti. Il pronto soccorso risponde poi alle richieste di un vasto territorio e probabilmente il personale che viene impiegato per ogni turno di lavoro non è più sufficiente. —

S.C.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro