Quotidiani locali

Scontro in moto, muore dipendente Piaggio di 40 anni

L'incidente è avvenuto a Pontedera, l'uomo si è scontrato con un'auto nel viale America

PONTEDERA. Un motociclista di 40 anni, di Pisa, è morto lunedì 10, in seguito a un incidente stradale avvenuto in viale America a Pontedera. La vittima, Andrea Nardo, abitava a Pisa ed era un dipendente Piaggio, stabilimento dove si stava recando.

L’incidente mortale è avvenuto pochi minuti prima delle 9. Un’auto gli ha tagliato la strada mentre percorreva viale America. L’urto tra la Ducati rossa di Nardo e la Punto condotta da un 25enne di Bientina, anche lui finito all’ospedale e poi dimesso, è stato devastante e per il giovane centauro è stata la fine. Per il 40enne, che aveva studiato all’Università di Pisa dove si era laureato in Economia e commercio per poi seguire un master in finanza, deve essere stato impossibile cercare di evitare l’impatto con l’auto. La Punto arrivava dalla direzione opposta, ha iniziato la manovra per entrare in via Carpi, nella zona industriale di Pontedera. I momenti dell’impatto resteranno impressi nella mente del conducente della Punto, poi trasportato in stato di choc all’ospedale Lotti di Pontedera e con alcune ferite al volto, perché colpito dai vetri del finestrino. I pezzi della carena sparsi sull’asfalto, il casco a terra e quel corpo immobile sulla strada hanno fatto temere subito il peggio. E quando il 118 ha ricevuto la chiamata per i soccorsi gli operatori si sono subito resi conto che la situazione era disperata.

Chissà quante volte Nardo aveva percorso quella strada: arrivava da via di Cisanello a Pisa, dove abitava, e dalla provinciale di Gello in direzione Pontedera. All’incrocio con via Alberto Carpi l’automobilista ha girato omettendo di dare la precedenza alla moto e così non c’è stato più niente da fare. Nardo è morto così a soli 40 anni, li aveva compiuti da un mese e aveva ancora tanti progetti da realizzare.

Sull’incidente mortale è stata aperta un’inchiesta. La polizia municipale, intervenuta

per i rilievi e la viabilità, ha sequestrato entrambi i mezzi. L’automobilista è stato indagato per omicidio colposo a seguito di incidente stradale causato dall’omessa precedenza. Il pm, Aldo Mantovani, ha disposto il trasferimento della salma all’istituto di medicina legale per l’autopsia.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro