Quotidiani locali

Slittano i lavori alla Carducci, timori tra i genitori degli alunni

Santa Croce sull'Arno, il consigliere Baldi: lo scorso anno è stato un calvario, i bagni erano inagibili. L’assessore Bertelli: la chiusura si è protratta per un’incomprensione con gli uffici

SANTA CROCE SULL’ARNO. Prima di vedere gli operai al lavoro si dovrà aspettare ancora qualche mese, almeno fino a quando non sarà liquidato il mutuo che il Comune di Santa Croce, una volta pronto il progetto, chiederà a Cassa depositi e prestiti per mettere mano a tre scuole del capoluogo. Un passaggio ancora da completare che farà slittare il grosso dei lavori alla pausa natalizia, come annunciato dal sindaco lo scorso luglio in un incontro con le famiglie. Uno slittamento, tuttavia, che sta creando proteste e preoccupazioni tra i genitori della scuola elementare Carducci, anche alla luce di un’annata tribolata, nella quale la scuola ha dovuto fare i conti con i bagni inagibili. 
 
«Un calvario» lo definisce il capogruppo di Ricostruiamo Santa Croce Flavio Baldi dopo aver incontrato una delegazione di genitori. «Lo scorso ottobre – racconta il consigliere – il bagno delle bambine è stato chiuso perché alcune mattonelle hanno iniziato a staccarsi. Così, in caso di bisogno, le alunne dovevano essere accompagnate nel bagno delle maestre, ma solo una volta per mattina. Pochi giorni dopo la stessa sorte è toccata al bagno dei maschi, chiuso a causa di un’occlusione degli scarichi. Una situazione assurda e paradossale, a cui si è aggiunta la caduta di intonaco al secondo piano e nelle scale, oltre alla presenza di travi da risanare e solai che denotano varie criticità». 
 
Da qui le promesse: «Prima era stato detto – riprende Baldi – che durante le feste di Natale 2017 i problemi sarebbero stati risolti, ma evidentemente ci sono state altre priorità. Poi, in un incontro del 10 giugno, la giunta promise l’arrivo dei ponteggi durante l’estate, annunciando pure lo spostamento dei colloqui, ma anche stavolta evidentemente ci sono state altre priorità. Infine, il 23 luglio, il sindaco ha rinviato tutto al prossimo Natale, ipotizzando addirittura, nel caso la pausa non fosse sufficiente, di spostare le lezioni al pomeriggio. Come possono i genitori stare tranquilli? Alla fine, dato che nel 2019 si vota, viene da pensare che i lavori importanti vengano protratti per arrivare a ridosso delle elezioni». 
 
L’assessore ai lavori pubblici, Elisa Bertelli, precisa che i problemi dei bagni «sono stati risolti da tempo, anche se la chiusura si è protratta fino alla fine dell’anno scolastico per un’incomprensione con gli uffici. I lavori previsti a Natale, invece, sono altro: fanno parte di un pacchetto di interventi da 500mila euro che riguarda anche le Banti e l’Albero Azzurro.
Nel caso delle Carducci interverremo sui solai, sulla copertura e sul marcapiano esterno. Per poter chiedere il mutuo, dobbiamo completare il progetto, e per farlo abbiamo dovuto affidare un incarico esterno e chiedere il parere alla Soprintendenza. Passaggi che ci hanno rallentato». 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro