Quotidiani locali

Chiuso ai camion il ponte sull’Arno di Calcinaia per lavori di manutenzione

Il Comune ha preso la decisione dopo uno studio commissionato all’Università di Pisa e alcune verifiche

CALCINAIA. La data d’inizio ancora non c’è. Così come mancano dettagli sul tipo di interventi necessari per riportare la situazione alla normalità. Senza contare i tempi di realizzazione che sono avvolti da una sorta di mistero, considerato che occorrerà fare una progettazione. Di sicuro però, a breve, i mezzi pesanti non potranno più passare dal ponte di Calcinaia, quello che dal paese porta alla Tosco Romagnola. Ci saranno per percorsi alternativi per superare l’Arno. Ma lo studio commissionato all’Università di Pisa dal Comune di Calcinaia parla chiaro: bisogna fare manutenzione alla struttura.

Rischi da evitare. La sindaca Lucia Ciampi, l’assessore ai lavori pubblici Roberto Gonnelli e quello alla viabilità Giuseppe Mannucci ne parleranno diffusamente venerdì 7 settembre in una conferenza stampa appositamente studiata per sgombrare il campo da dubbi e preoccupazioni. O almeno si spera, perché in Italia dalla vigilia di Ferragosto a oggi, quando si parla di ponti da chiudere all’improvviso si pensa sempre al peggio o a rischi per i cittadini. In Comune le bocche sono cucite. Dalle stanze, però, qualcuno si lascia sfuggire un «non possiamo prenderci questi rischi». Intanto, nel testo della convocazione all’appuntamento di domani, si legge: «Dopo studi e verifiche strutturali, incontri e confronti, l’amministrazione comunale di Calcinaia ha preso la decisione di chiudere il ponte sull’Arno ai mezzi pesanti».

Stop ai mezzi pesanti. Dalla circolazione sull’attraversamento del fiume Arno saranno eliminati i mezzi con un peso superiore alle tre tonnellate e mezzo. Mentre le auto continueranno a transitare sul ponte. Impossibile, al momento, stabilire quanto tempo l’accesso sarà vietato ai camion. Il Comune di Calcinaia dovrà indicare una data di chiusura al traffico pesante che, molto probabilmente, coinciderà con l’inizio dell’anno scolastico, periodo in cui la circolazione delle auto diventa davvero rilevante. Per i tempi di realizzazione dei lavori, invece, occorrerà attendere il progetto che è al vaglio dei tecnici e degli uffici dell’amministrazione comunale.

Percorsi alternativi. Decisione che, a prima vista, sembra giusta. Anche se ci sarà da vedere cosa ne pensano gli automobilisti che transiteranno da un ponte interdetto a una parte del traffico, perché ritenuto non più sicuro, tanto da effettuare lavori di manutenzione. Inoltre dovranno essere valutate le ripercussioni sugli altri percorsi che consentono

di bypassare l’Arno: ponte alla Navetta e quello di via della Botte a San Giovanni alla Vena. Tutti e due non sembrano avere problemi strutturali e non prevedono limitazioni al passaggio dei mezzi pesanti. Ma l’aggravio di traffico in queste zone potrebbe portare a problemi alla circolazione.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro