Quotidiani locali

Vai alla pagina su Toscana economia
Nell’ex fabbrica dei biliardi Ursus sarà inaugurata una farmacia

Nell’ex fabbrica dei biliardi Ursus sarà inaugurata una farmacia

Lavori in corso in una porzione del capannone a Val di Cava L’investimento portato avanti da una famiglia di Saline

PONSACCO. Una farmacia nel capannone dove fino a qualche mese fa venivano prodotti e venduti i biliardi Ursus. O meglio, la nuova attività s’insedierà in una parte della struttura a Val di Cava che si affaccia sulla strada provinciale delle Colline per Legoli. Per il resto, tutto resterà così com’era quando la storica azienda di biliardi ha chiuso i battenti. Si tratta di una delle novità in atto a Val di Cava e nel territorio ponsacchino in genere, di cui il paese fa parte. In questi giorni, infatti, si sta realizzando la strada che consentirà uno sbocco in via Terracini agli abitanti della frazione. Mentre ai Poggini stanno proseguendo le opere di realizzazione della nuova palestra. Tutto dovrebbe essere pronto entro la fine dell’anno.

DA SALINE A VAL DI CAVA. L’insediamento della nuova farmacia lungo la strada provinciale è frutto di un concorso pubblico e vedrà Lucia Brogi gestire la porzione di capannone in cui sono in corso lavori di adeguamento degli spazi. Si tratta della moglie di Carlo Capitani, farmacista di Saline di Volterra. «Con me ci sarà una socia – racconta la dottoressa – ma non sappiamo ancora quanto tempo servirà per aprire. Di sicuro sarà entro la fine del 2018». La zona, quindi, si arricchisce di un nuovo servizio in un’area dove la circolazione delle auto è notevole e che può contare su un bacino d’utenza rilevante. Lungo via delle Colline per Legoli, tra l’altro, ci sono una farmacia ai Fabbri e una parafarmacia al Romito.

evitare una strada di patto bis. Ma a Val di Cava c’è in ballo anche la costruzione di una strada che l’amministrazione comunale ponsacchina ritiene fondamentale per “cucire” la frazione e migliorare la viabilità. L’arteria sta prendendo corpo nei campi che si trovano dietro al capannone della Ursus Biliardi. Tutto procede come previsto, spiega l’assessore ai lavori pubblici, Massimiliano Bagnoli. Ma c’è un fatto particolare. «Abbiamo effettuato alcune prove con macchinari speciali per controllare la compattezza dei terreni su cui passerà la strada – dice Bagnoli – ed è stato rilevato che la friabilità dell’area potrebbe mettere a rischio la tenuta dell’asfalto. Così è stato deciso di inserire un supporto alla cosiddetta massicciata costituito da un tessuto ad hoc per questo genere d’interventi». Si è trattato di verifiche utili a evitare casi come quello della Strada di Patto a Pontedera che ha creato notevoli problemi ai cittadini.

il cordolo anti scorciatoie. C’è un’altra precisazione da fare rispetto alla strada di Val di Cava che riguarda il cordolo che verrà posto lungo la strada provinciale delle Colline per Legoli dalla parte dell’abitato di Val di Cava. «Questo per evitare che si possa accedere alle stradine del paese prima di essere arrivati all’altezza del semaforo – riprende Bagnoli – Il timore dei residenti è che, una volta concluso il collegamento con via Terracini e viste le code che si formano proprio al semaforo, tanti automobilisti provino a sfruttare la viabilità interna di Val di Cava per trovare la scorciatoia. Inserendo il cordolo dovremmo scongiurare il problema».

palestra in gestione. La strada dovrebbe essere pronta entro l’anno. Così come la palestra ai Poggini che sarà una tensostruttura appoggiata su un perimetro in muratura. I lavori sono in stato di avanzamento, mentre a breve sarà assegnata la gara

per gli spogliatoi. La palestra sarà data in gestione a un’associazione sportiva, ma ci saranno comunque giornate in cui il Comune potrà disporre degli spazi per iniziative particolari, come l’attività per le scuole del territorio. —

A.Q.. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro